CIAO
Ultimi argomenti
» L'allenamento del giorno.
Da differentgear Lun 16 Gen 2017, 07:14

» Buongiorno!!!
Da differentgear Ven 13 Gen 2017, 08:09

» Oggi ho comprato per correre...
Da pelle Gio 12 Gen 2017, 22:19

» Il pensierino del giorno
Da differentgear Gio 12 Gen 2017, 10:40

» opinione su mia "storia" e consiglio scarpe iperpronazione
Da hopfield Lun 09 Gen 2017, 22:30

» Che libro stai leggendo?
Da zivago Mar 03 Gen 2017, 08:40

» Classifica Forrest Gump 2016
Da zivago Lun 02 Gen 2017, 14:01

» Il meteo
Da rikchecorre Ven 30 Dic 2016, 23:24

» Come ci alleniamo adesso?
Da castoro Gio 29 Dic 2016, 17:55

» Allenamenti Castoro
Da differentgear Mer 28 Dic 2016, 08:48

» Buon Natale 2016
Da differentgear Mar 27 Dic 2016, 14:03

» Tanti auguri
Da rikchecorre Mar 20 Dic 2016, 15:58

» Ritorno al nuoto
Da differentgear Mar 20 Dic 2016, 09:15

» L'Arte nella Corsa
Da Lyroy Lun 19 Dic 2016, 18:01

» La gara del giorno
Da castoro Lun 19 Dic 2016, 06:28

» Oggi mi sento...
Da differentgear Ven 16 Dic 2016, 10:56

» Oxeego Stivo On The Rock Sky Marathon 35 k 2500 D+ 13.11.2016
Da differentgear Gio 15 Dic 2016, 08:35

» Musica, Video, Cinema !
Da differentgear Gio 08 Dic 2016, 21:40

» MALEDIZIONI bonarie e BENEDIZIONI prudenti.
Da differentgear Mar 29 Nov 2016, 08:11

» Con questo freddo: fase di riscaldamento!!!
Da differentgear Gio 24 Nov 2016, 15:14

Visite

L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da zivago il Mer 28 Gen 2015, 17:15

Monsieur de Lapalisse direbbe che la mente è importante per qualsiasi cosa noi facciamo.
È perciò ovvio che anche per la corsa di resistenza occorra una certa disposizione mentale.
Ma...
Se è vero che è la mente a far muovere il corpo; è altresì certo che dal corpo arrivano segnali che influenzano la mente. Le due parti non sono separate: l'una influenza l'altra.
Io credo che il nostro essere sia un tutt'uno: corpo e mente, costituzione fisica e formazione culturale, fibra e carattere.

Per riuscire bene negli sport di endurace, secondo me, sono indispensabili due requisiti:
1) un'ottima dote fisica fornitaci da madre natura
2) una grande tenacia caratteriale che in parte è congenita e in parte è indotta dal contesto vissuto

Queste caratteristiche possono essere migliorate con la tecnica e l'allenamento? Entro certi limiti io credo di sì.
Ma siamo sempre consapevoli dei nostri limiti? Sappiamo distinguere la presuntuosa immagine mentale che abbiamo di noi stessi da quello che in realtà siamo? Accettiamo con serenità la normalità dei fallimenti? Sappiamo resistere al desiderio di emulazione indotto da certe mode e da più o meno subliminali messaggi pubblicitari?

Io non ho certezze e, per dire la verità, non ne cerco neppure. Semmai mi capita di domandarmi se tutto il mio correre sia veramente una pratica buona e giusta.
Lo faccio per divertimento? Per la buona salute? Per allontanare l'angoscia dell'invecchiare ed esorcizzare la paura della morte? Corro per soddisfare il mio narcisismo, per esibire agli altri quanto sono forte, bello e tenace? Mi massacro di fatica per sedare le mie ansie, per lenire altri dolori, per allontanarmi un poco dai miei problemi e guai quotidiani?
Mah?! Probabilmente, in ognuna di queste domande, c'è un po di ragione che mi muove a correre più di 2000 Km all'anno.

Poi, va da sé, ognuno ha le proprie motivazioni e assegna, a questa o a quella, pesi diversi. È ovvio, quindi, che nell'esercizio dello sport la forma mentis sia importante; ancor di più lo è se la pratica comporta sofferenza come, appunto, nelle corse di resistenza.

Ci sono certo delle eccezionalità: ci sono i campioni, i fuoriclasse; esistono pure degli individui (pochi) che, contraddicendo ogni teoria, riescono a far cose incredibili; occasionalmente possono capitare anche a noi, comuni podisti amatoriali, degli innaspettati exploit .
Ma, è risaputo, le eccezioni confermano la regola. Corpo e mente si influenzano a vicenda. Una mente forte non farà mai fare ad un corpo debole quello che non può fare; e viceversa.

Stiamo perciò attenti ad evitare certe esaltazioni.
Recentemente degli amici me lo hanno fatto notare:

« Voi cosiddetti runner siete un po fanatici.  Avete il chiodo fisso dell'essere (o apparire?) sempre in forma.    Siete dei vanitosi: sempre lí a parlare della vostra ultima gara o allenamento.   Vantate la superiorità (non solo fisica) dell'atleta rispetto alla massa dei sedentari. Siete autoreferenziali.  Siete pure un po “coglioni” quando vi ostinate a strafare, quando non capite quel che fa bene e quel che fa male e quindi vi rovinate. »

Beh! Qualche volta, leggendo certi post, su questo e su altri forum, verrebbe da dar ragione a loro.
Ciao a tutti.

P.S.
simpep ha scritto:Comunque ragazzi, questa la dico da moderatore ed esperto di niente.
Ma vi pare possibile che si debba per forza fare polemica per esprimere le proprie idee ?
L'argomento è interessante, ma anche se non lo fosse ci si confronta e si scrive quello che si pensa senza scivolare nella caciara.
Se l'imputato è il buon (si fa per dire) lucaliffo:  ebbene voglio spezzare una lancia in suo favore.
Lui si proclama un kattivo e se ne compiace ma io credo che non lo sia poi tanto: di solito i veri cattivi dichiarano di essere dei buoni.
È piuttosto polemico, è vero, in qualche occasione perfino urtante. Anch'io, ogni tanto, lo trovo fastidioso: sempre lí a puntualizzare, a redarguire, a vantare il suo sapere. Per non parlare del tono che a volte usa. Magari, nelle intenzioni, lui vorrebbero essere ironico ma finisce col risultare provocatorio. In certi casi fa (volutamente) il volgarotto, in altri ostenta un machismo venato di misoginia. Traspare sempre, dalle sue affermazioni, l'alta opinione che ha di se stesso.
Nondimeno dobbiamo riconoscere che il suo polemizzare è spesso (non sempre) ben argomentato; che questo forum, da quando c'è lui è cresciuto in numero di partecipanti, quantità e qualità di argomenti; che non si sottrae all'interlocuzione.
Dico quindi che, malgrado tutto, a me piacciono le persone così: quelli dal linguaggio schietto, quelli “che non le mandano a dire”, i tipi non convenzionali.
Alle noiose discussioni dove “se la suonano e se la cantano”, io preferisco le vivaci dispute verbali, le stimolanti polemiche, le sane provocazioni, i diverbi sulle diversità di vedute.
Ogni argomentazione per me è lecita e rispettabile: purché non scada mai nella mancanza di rispetto o nell'offesa personale. Se poi riuscissimo a mettere, nelle nostre discussioni, anche un tocco di ironia: tanto di guadagnato.
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da loris il Mer 28 Gen 2015, 17:22

Animare le discussioni con idee e opinioni differenti non è mai polemica soprattutto quando sono argomentate.
avatar
loris
Top Runner
Top Runner

Messaggi : 3389
Data d'iscrizione : 17.03.13
Età : 39
Località : Riolo Terme - Romagna

http://www.lamiacorsa.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Ervin1812 il Mer 28 Gen 2015, 17:32

Devo scrivere a Canova e chiedere se ai kenioti che allena fa fare sedute di allenamento per la mente... Se davvero conta così tanto, come leggo da più parti, a certi livelli potrebbe fare la differenza...

Ervin1812
Corsa Lenta
Corsa Lenta

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 09.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Federoca il Mer 28 Gen 2015, 17:38

loris ha scritto:Animare le discussioni con idee e opinioni differenti non è mai polemica soprattutto quando sono argomentate.

Loris non è la discussione che mi urta, anzi, ma è, come dice Lenz, questa continua e stupida ironia che si legge in più punti e che si potrebbe di certo evitare.

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
avatar
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 36
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Ervin1812 il Mer 28 Gen 2015, 17:42

Perché trovi sia stupida ironia? Poc'anzi hai scritto che bisogna allenare la mente, così come il corpo. Bene. Vorrei sapere da chi ne sa qualcosa (ma giusto qualcosa) più di noi che ne pensa in proposito. Stop.

Ervin1812
Corsa Lenta
Corsa Lenta

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 09.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Federoca il Mer 28 Gen 2015, 18:04

Non mi riferivo al tuo commento! Very Happy

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
avatar
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 36
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da simpep il Mer 28 Gen 2015, 18:07

loris ha scritto:Animare le discussioni con idee e opinioni differenti non è mai polemica soprattutto quando sono argomentate.

Loris, questo è condivisibile, ma quello che suona male è :
"possibile che in qualsiasi discorso di qualsiasi argomento, anche su come si fa il ragù, uno possa avere sempre idee contrapposte ?"
Insomma, se tutte le volte è sempre così, a me qualche dubbio viene.
E allora penso che la polemica, a cui giustamente aspira zivago, che è il sale delle discussioni, non sia solo l'esposizione di idee contrapposte, ma forse voglia di mettersi in mostra al di la dei contenuti e del valore reale della comunicazione e perché no anche della competenza.
Ma poi se l'argomento è già di per se interessante, che necessità c'è di estremizzarlo.
Sopratutto prima di leggere i contenuti da parte di chi lo ha proposto.
Altrimenti il rischio che si corre è quello di finire a "caciara". Dove tutti sanno, tutti scrivono esempi, casi specifici a prescindere.
"Ed Ercole quel giorno alzò una pietra di una tonnellata. Forse perché pensava fosse di polistirolo o perché si allenava da un anno ?"
Questo modo di comunicare credo serva a poco e a pochi.
Diciamo che a me non interessa !
Mi dispiace per Lyon e confermo il mio interesse rispetto all'argomento che ha posto.
Estrarrò i suoi post e li leggerò separatamente e lo ringrazio.
Ma reputo, dal mio punto di vista, che questa discussione si sia evoluta in modo troppo caotico per reputarla interessante.
Da questo momento starò solo alla finestra.
Grazie a tutti.
>simone

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da differentgear il Mer 28 Gen 2015, 18:35

Io risponderò solo a quanto postato da Lyon ... punto
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da ciccio il Mer 28 Gen 2015, 18:41

simpep ha scritto:
Mi dispiace per Lyon e confermo il mio interesse rispetto all'argomento che ha posto.
Estrarrò i suoi post e li leggerò separatamente e lo ringrazio.
Ti faccio risparmiare un pò di tempo Simone: http://blog.libero.it/LyonRun/view.php?reset=1&id=LyonRun
Anche perchè se Lyon non fa altro che copia-e-incolla dei suoi blog/facebook, senza darci nessun'altra informazione in più, anch'io non trovo molto interesse in questa discussione, evoluta in discussioni alquanto sterili.

ciccio
New Entry
New Entry

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 11.11.14
Età : 28
Località : Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da lucaliffo il Mer 28 Gen 2015, 22:13

federoca,
"stupida" è un'offesa. io non ho MAI usato termini del genere con nessuno... e meno male che il cattivo sono io...
poi battute e ironia qui le usano tutti, ma evidentemente io sono figlio di un dio minore.
se usassi io l'aggettivo "stupido" riferito a quello che dice qui un altro come accogliereste la cosa?

simpep,
io non capisco sto terrore che hai nei confronti della discussione... si perchè al paese mio di chiama discussione non "polemica". TUTTO ciò che dico io è polemica, tutto ciò che dicono gli altri è "opinione"...
prima di accedere a questo forum ho avuto un intenso scambio di lunghe mail con castoro (le ho conservate) per evitare i problemi accaduti su RF, ma pare sia servito a poco. castoro mi scrisse pure che qui eravate un po' "cazzaroni", che vi piaceva scherzare e l'ironia...
poi... molta gente ha scritto PRIMA che lyon specificasse, tu compreso... perchè solo io sono in fallo?
allora diciamolo chiaro: non sono i miei "modi" che vi danno fastidio, ma i contenuti.
dobbiamo essere sempre tutti d'accordo? allora mo' apro un 3d su "quant'è bello buttarsi al pozzo" e se qualcuno discorda è un cattivone polemico.
tu quando stai al bar in piazza con gli amici (il forum è una piazza) siete sempre d'accordo su tutto? nessuno fa battute ironiche? perchè qui deve essere diverso? e poi pare che i miei modi e contenuti ai più non dispiacciano, visto il quasi raddoppio di movimento del forum tra ottobre e novembre e la ventina di iscritti che mi hanno seguito da RF.

zivago,
ti ringrazio della seduta psicoanalitica aggratise che mi hai fatto Very Happy
posso fare lo stesso io su qualcuno di voi senza essere bannato o tacciato di presunzione?
avatar
lucaliffo
Corsa Veloce
Corsa Veloce

Messaggi : 485
Data d'iscrizione : 03.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da chippz il Mer 28 Gen 2015, 22:41

@Luc: Per me è tutta colpa della tua immagine del profilo, ma anche per il modo in cui scrivi.
Ci incuti timore.. Ah, aspetta! L'incutere timore gioca molto sulla mente. Quindi siamo in topic! Very Happy

Scherzi a parte, io ancora non ho capito perché ti trattano così. Cos'è che c'è di strano in ciò che scrivi?
Il titolo del thread è:"l'importanza della mente nella corsa", però ancora non ho letto cose chiare sul perché essa sia così nettamente utile. Pertanto gli interventi di tutti (pro o contro che siano) a riguardo dovrebbero servire per avere le idee ancora più chiare (per me è inutile perché, per me invece aiuta perché...).
Quindi, se uno vuole cercare di capire "l'importanza della mente" allora dovrebbe trovare piacere nel leggere le varie discussioni.. se invece vuole solo leggere le storie sui metodi di immaginazione di Lyon, allora è un altro discorso.
Però, sinceramente, io trovo più utile capire il perché l'allenamento va fatto in un certo modo, piuttosto che leggere la tabella stampata.

Senza nulla togliere a nessuno (infatti ammiro l'impegno di Lyon, ma ammiro anche tutte le discussioni createsi).
avatar
chippz
Corsa Veloce
Corsa Veloce

Messaggi : 450
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 24
Località : provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da simpep il Mer 28 Gen 2015, 23:00

lucaliffo ha scritto:federoca,
"stupida" è un'offesa. io non ho MAI usato termini del genere con nessuno... e meno male che il cattivo sono io...
poi battute e ironia qui le usano tutti, ma evidentemente io sono figlio di un dio minore.
se usassi io l'aggettivo "stupido" riferito a quello che dice qui un altro come accogliereste la cosa?

simpep,
io non capisco sto terrore che hai nei confronti della discussione... si perchè al paese mio di chiama discussione non "polemica". TUTTO ciò che dico io è polemica, tutto ciò che dicono gli altri è "opinione"...
prima di accedere a questo forum ho avuto un intenso scambio di lunghe mail con castoro (le ho conservate) per evitare i problemi accaduti su RF, ma pare sia servito a poco. castoro mi scrisse pure che qui eravate un po' "cazzaroni", che vi piaceva scherzare e l'ironia...
poi... molta gente ha scritto PRIMA che lyon specificasse, tu compreso... perchè solo io sono in fallo?
allora diciamolo chiaro: non sono i miei "modi" che vi danno fastidio, ma i contenuti.
dobbiamo essere sempre tutti d'accordo? allora mo' apro un 3d su "quant'è bello buttarsi al pozzo" e se qualcuno discorda è un cattivone polemico.
tu quando stai al bar in piazza con gli amici (il forum è una piazza) siete sempre d'accordo su tutto? nessuno fa battute ironiche? perchè qui deve essere diverso? e poi pare che i miei modi e contenuti ai più non dispiacciano, visto il quasi raddoppio di movimento del forum tra ottobre e novembre e la ventina di iscritti che mi hanno seguito da RF.

zivago,
ti ringrazio della seduta psicoanalitica aggratise che mi hai fatto Very Happy
posso fare lo stesso io su qualcuno di voi senza essere bannato o tacciato di presunzione?

Io al posto tuo farei una riflessione sull'evidenziato nel tuo post.
Potrebbe anche essere che le cose dipendano da te?
Da come scrivi, da cosa scrivi, dalla supponenza che traspare in tutti i tuoi interventi, dalla spocchiosità delle tue contrapposizioni a opinioni diverse dalla tua o dalle battutine sessuate al limite dell'eleganza?
Io una riflessione al tuo posto proprio la farei. E se non ti accorgessi di tutto quello che ho scritto sopra, mio dispiace, vuol dire che abbiamo limiti diversi.
Se credi di avere apostoli e che questo posto non faccia per te,
ti posso consigliare solo di farti un Forum e di farti seguire dai tuoi apostoli.
Comunque la tua posizione sarà vagliata per prendere una decisione in merito.
>simone

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da lucaliffo il Mer 28 Gen 2015, 23:25

simpep,
a roma "cazzaroni" è un termine amichevole, significa gente a cui piace scherzare.
comunque no problem, me ne vado da solo (era questo che volevate co ste continue VOSTRE provocazioni e offese), che non sopporto i mammasantissima che pretendono di insegnarmi l'educazione, ma chi ti credi di essere?
spocchioso sei tu... e secondo me devi fare una bella riflessione tu, che giochi al piccolo caporedattore del new york times.
siete tali e quali a quelli di RF, fare i mod vi dà alla testa, vi fa sentire semidei che addirittura decidono il significato delle parole.
e VIVA LE BISTECCHE!!! Very Happy
avatar
lucaliffo
Corsa Veloce
Corsa Veloce

Messaggi : 485
Data d'iscrizione : 03.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Zelig il Mer 28 Gen 2015, 23:33

simpep ha scritto:Comunque la tua posizione sarà vagliata per prendere una decisione in merito.
>simone

da chi? Question
avatar
Zelig
Super Runner
Super Runner

Messaggi : 1589
Data d'iscrizione : 13.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da differentgear il Mer 28 Gen 2015, 23:34

Uh e io che credevo che fosse la kruskovac a darmi alla testa...


Ultima modifica di differentgear il Mer 28 Gen 2015, 23:50, modificato 1 volta
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da simpep il Mer 28 Gen 2015, 23:38

@lucaliffo
Qui fino adesso se c'è qualcuno che ha provocato e offeso sei tu.
E se cerchi qualcuno che si crede di essere sono certo che tu non debba andare molto lontano.
La mia discussione con te finisce qui non credo che tu meriti altre considerazioni.
Ciao

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da differentgear il Mer 28 Gen 2015, 23:49

ok
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da castoro il Gio 29 Gen 2015, 06:39

Mi spiace veramente molto che un post nato con una bellissima iniziativa sia trasceso in questo modo.
Sono state dette tante cose e non c'è bisogno di aggiungere altro.
Mi spiace veramente molto ma è la prima volta in quasi 2 anni che mi vedo costretto a chiudere un post, forse è bene che gli animi si calmino un pò che ognuno tragga le proprie conclusioni, che ognuno faccia quello che ritiene + opportuno, se ci sono utenti che reputano di non trovarsi bene in questo forum nessuno li lega a rimanere.
Un saluto a tutti.
Roberto

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da castoro il Mer 04 Feb 2015, 07:15

Riapro questo post come promesso, nella speranza che si possa continuare a commentare il post così com'è nato, ovvero:

l'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Prego tutte le persone che volessero intervenire di non tornare + sulle polemiche hanno scaturito la sua chiusura (quantomeno non in questo post), ma di attenersi all'argomento del post stesso, portando le proprie esperienze, il proprio pensiero ed il proprio modo di approcciarsi alla cosa Wink

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da walter2.0 il Mer 04 Feb 2015, 09:51

Ok allora riapriamo le danze cheers cheers

Io posso solo dire che effettivamente la mente/forza di volontà influiscono e tantissimo nel portare a termine uno "sforzo" in generale.
A Firenze sapete più o meno come è andata, vuoi per problemi fisici, vuoi per cattiva idratazione, a metà gara mi son trovato con il piede dx che faceva male e principi di crampi alla gamba sx per il troppo carico. Non ho mollato ho alternato corsa/crampi/camminata/parolacce (in silenzio). Mi son detto è ora che vuoi fare, ritirarti? ti fa male il piede e allora? qualche km di camminata non ti farà male, ci sei abituato. Creati dei punti di riferimento, sia sul percorso che come "runners" raggiungili. Poi passa altrove, e ricomincia.
E' stata dura perché la rabbia era alle stelle, oltre che il dolore, ma non ho mollato, è stato più forte di me.
Avevo un conto in sospeso con la città, quindi sul traguardo ho urlato "non mi hai piegato"
avatar
walter2.0
Top Runner
Top Runner

Messaggi : 2820
Data d'iscrizione : 29.03.13
Età : 57
Località : Salerno

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da marina il Mer 04 Feb 2015, 10:00

@walter
quelli della nostra categoria non si piegano mai.. ok

marina
Run like a Pink
Run like a Pink

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.12.13
Località : Tra Milano e Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da castoro il Mer 04 Feb 2015, 12:23

Walter leggendo quanto hai scritto mi hai ricordato la mia esperienza al 1° Passatore, come dice il detto si piega ma non si spezza
ok

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da walter2.0 il Mer 04 Feb 2015, 13:05



avatar
walter2.0
Top Runner
Top Runner

Messaggi : 2820
Data d'iscrizione : 29.03.13
Età : 57
Località : Salerno

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da chippz il Mer 04 Feb 2015, 14:01

Ok....
Circa un anno fa in questo periodo feci una gara cross. Per dei ritardi dell'organizzazione (mi persero il mio pettorale) saltai il riscaldamento, ci chiamarono subito alla partenza.
Pioveva e il terreno era solo fango e intere pozzanghere d'acqua, alcune alte fino alle caviglie. Come quella situata alla partenza.
Prima ancora dello sparo del via persi la sensibilità ad entrambi i piedi e ora dovevo affrontare tutta la gara (10 km)!!
Obiettivo: 4'/km, ai primi duecento metri viaggiavo poco sotto i 6':30"/km.
Dopo due km iniziai ad avere seri problemi di movimento (fino a quel punto non me ne ero accorto).
Ad ogni giro c'era un tratto solo pozzanghera che correvo sempre a manetta, perché l'ira ormai era arrivata al limite. Dentro di me non so quanti allenatori a bordo percorso ho insultato: tutti che incoraggiavano i propri atleti, io invece lì a correre senza i piedi.
A metà gara iniziai a tremare dal freddo, nonostante stessi "correndo", e c'erano tratti in cui tremavo talmente forte da perdere l'equilibrio (già precario per via dei piedi congelati).

Comunque non ho mai mollato, anche quando inciampavo o prendevo delle "storte".

Alla fine però feci solo 7 km al posto che 10 km per un altro errore degli organizzatori: in pratica ci ho messo talmente tanto tempo per farli che mi hanno considerato uno da metà classifica e mi hanno fatto arrivare all'arrivo.

Tempo di 42 minuti! Però per 7 km al posto che 10 km...

Forza di volontà alle stelle! Ecco l'importanza della mente nella corsa!!!!
Peccato che poi passai tre giorni a casa con 39°C di febbre, ipotermia e infezioni ai piedi e cinque giorni all'ospedale (se non ci andavo rischiavo di perdere un piede).

Questo è quello che diceva il nostro amico Luc. Che senso ha raschiare così tanto il barile se poi rischi il doppio (se mi fossi fermato subito non avrei avuto alcun problema)?
avatar
chippz
Corsa Veloce
Corsa Veloce

Messaggi : 450
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 24
Località : provincia di Milano

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da simpep il Mer 04 Feb 2015, 14:35

chippz ha scritto:. . . . . Questo è quello che diceva il nostro amico Luc. Che senso ha raschiare così tanto il barile se poi rischi il doppio (se mi fossi fermato subito non avrei avuto alcun problema)?

Ci vuole poco a fare questa considerazione ! Anche senza saper nulla di atletica !!

Bravo chippz !

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da castoro il Mer 04 Feb 2015, 16:08

chippz con l'esperienza si imparano a gestire anche queste situazioni, ma non solo nella corsa, anche nella vita di tutti i giorni.
Io ho finito il Passatore zoppicando ma lavorando nel campo dei massaggi sapevo che non era un infortunio grave, tant'è vero che dopo soli 9 giorni ho ripreso a correre senza alcun problema e anzi andando addirittura + forte di prima (dopo 40 giorni corsi un 1000 in pista in 3.32!!!).
A fine dicembre invece mi sono ritirato ad una maratona a metà per problemi intestinali e tanto tanto freddo, un guaio muscolare si risolve, problemi di freddo sono troppo rischiosi Wink

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Lenz76 il Gio 05 Feb 2015, 07:06

Ieri sera con il diluvio che veniva giù già prima di partire, se non era per la testa, fuori non uscivo....


_________________
PB 5 km: 22' 38" (All. 21/10/'15)
PB 10 km: 46' 55" (Boncellino 26/12/'15)
PB 21,097 km: 1h 44' 41" (Mezza di Voltana 06/12/'15)
PB 30 km: 2h 34' 18" (All. 07/02/'16)
PB 42,195 km: 4h 11' 06" (Maratona di Firenze 29/11/'15)
PB 50 km: 5h 30' 27" (50km di Romagna 25/04/'15)
PB 100 km: 13h 18' 49" (100km del Passatore 30-31/05/'15)

« In fondo chi se ne frega se perdo questo incontro, non mi frega niente neanche se mi spacca la testa, perché l'unica cosa che voglio è resistere, nessuno è mai riuscito a resistere con Creed; se io riesco a reggere la distanza e se quando suona l'ultimo gong io sono ancora in piedi, se sono ancora in piedi, io saprò per la prima volta in vita mia che non sono soltanto un bullo di periferia. »
(Rocky)
avatar
Lenz76
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 19.03.13
Età : 40
Località : Cotignola - Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da walter2.0 il Gio 05 Feb 2015, 09:32

Lenz76 ha scritto:Ieri sera con il diluvio che veniva giù già prima di partire, se non era per la testa, fuori non uscivo....


In questo caso la testa conta e tantissimo. Complimenti.
avatar
walter2.0
Top Runner
Top Runner

Messaggi : 2820
Data d'iscrizione : 29.03.13
Età : 57
Località : Salerno

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da castoro il Ven 06 Feb 2015, 06:17

Lenz76 ha scritto:Ieri sera con il diluvio che veniva giù già prima di partire, se non era per la testa, fuori non uscivo....



_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Zelig il Sab 07 Feb 2015, 23:09

castoro ha scritto:
Lenz76 ha scritto:Ieri sera con il diluvio che veniva giù già prima di partire, se non era per la testa, fuori non uscivo....


ma senza gambe voglio vedere dove andavi....
avatar
Zelig
Super Runner
Super Runner

Messaggi : 1589
Data d'iscrizione : 13.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'importanza della mente nella corsa di resistenza.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum