CIAO
Ultimi argomenti
» L'allenamento del giorno.
Da differentgear Lun 16 Gen 2017, 07:14

» Buongiorno!!!
Da differentgear Ven 13 Gen 2017, 08:09

» Oggi ho comprato per correre...
Da pelle Gio 12 Gen 2017, 22:19

» Il pensierino del giorno
Da differentgear Gio 12 Gen 2017, 10:40

» opinione su mia "storia" e consiglio scarpe iperpronazione
Da hopfield Lun 09 Gen 2017, 22:30

» Che libro stai leggendo?
Da zivago Mar 03 Gen 2017, 08:40

» Classifica Forrest Gump 2016
Da zivago Lun 02 Gen 2017, 14:01

» Il meteo
Da rikchecorre Ven 30 Dic 2016, 23:24

» Come ci alleniamo adesso?
Da castoro Gio 29 Dic 2016, 17:55

» Allenamenti Castoro
Da differentgear Mer 28 Dic 2016, 08:48

» Buon Natale 2016
Da differentgear Mar 27 Dic 2016, 14:03

» Tanti auguri
Da rikchecorre Mar 20 Dic 2016, 15:58

» Ritorno al nuoto
Da differentgear Mar 20 Dic 2016, 09:15

» L'Arte nella Corsa
Da Lyroy Lun 19 Dic 2016, 18:01

» La gara del giorno
Da castoro Lun 19 Dic 2016, 06:28

» Oggi mi sento...
Da differentgear Ven 16 Dic 2016, 10:56

» Oxeego Stivo On The Rock Sky Marathon 35 k 2500 D+ 13.11.2016
Da differentgear Gio 15 Dic 2016, 08:35

» Musica, Video, Cinema !
Da differentgear Gio 08 Dic 2016, 21:40

» MALEDIZIONI bonarie e BENEDIZIONI prudenti.
Da differentgear Mar 29 Nov 2016, 08:11

» Con questo freddo: fase di riscaldamento!!!
Da differentgear Gio 24 Nov 2016, 15:14

Visite

la sanità in Italia

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

la sanità in Italia

Messaggio Da castoro il Mer 06 Mag 2015, 06:34

Ieri rientro a casa verso le 19.00, non faccio in tempo a varcare la soglia che arriva mio figlio in un bagno di sangue, caduto con la bici ha sbattuto la testa !!!
Oltre a cercare di tamponare la ferita, tenere a bada mia moglie in preda ad una crisi isterica e cercare di essere lucido per prendere tutto l'occorrente, sembrava che le ferite fossero + di una.
Corriamo al presidio di pronto soccorso a pochi km da casa, arriviamo e non c'è nessuno, chiediamo ad un portartino che sta seduto in corridoio a giocare col cellulare e ci risponde: stanno in stanza .... e noi: se stavano in stanza non l'avremmo disturbata ....

Finalmente alle 19.25 si presentano 2 tizie che non si prendono alcuna responsabilità dicendo che la ferita è profonda, quindi ci dirigono verso l'ospedale.

Altra corsa sfrenata, arriviamo all'ospedale dell'eur (dopo varie vicissitudini evitiamo quello di ostia !!!), ma c'è una fila pazzesca e una miriade di gente, nonostante i bambini in pronto soccorsi non dedicati dovrebbero avere la precedenza, ci mettono in coda e così nonostante varie richieste e ricerche di sensibilità da parte del personale (del tutto inesistente), dopo aver preso di petto un medico, mio figlio entra alle 22.45 (eravamo al pronto soccorso dalle 19.45) per riuscire 10 minuti dopo con una "colla" dicendo che deve stare a riposo e riguardato per 6 giorni altrimenti la colla si stacca e gli devono mettere i punti ...

Ma non finisce qui come diceva qualcuno, vado alla farmacia notturna che conosco e c'è un bel cartello con scritto "il servizio notturno è sospeso, la farmacia è aperta tutti i giorni dalle 7 alle 23, chiaramente essendo le 23.15 tutto chiuso, la cosa pazzesca, nemmeno un cartello per dire dove sono altre farmacie notturne.

Per fortuna lì vicino ce ne sono altre 2 e per fortuna alla seconda faccio centro, ma ahimè do la ricetta rossa dell'ospedale e mi dicono che non è indicato il codice fiscale di mio figlio, rispondo che sono le 23.20, veniamo da oltre 3 ore al pronto soccorso e non posso certo andare a casa e tornare con mio figlio che sta uno straccio, la tizia con tutta tranquillità mi dice che se non metto il codice fiscale non può darmi l'antibiotico !!!

faccio passare avanti 2 persone e nel mentre vado su internet per calcolare il codice fiscale di mio figlio con la paura che si scaricasse la batteria del cellulare visto che era in fin di vita ... per fortuna riesco a compilare il tutto e ad avere l'antibiotico !!!

Finalmente quasi a mezzanotte siamo a casa, se questo è il modo di gestire la nostra sanità !!!

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da Federoca il Mer 06 Mag 2015, 09:27

Purtroppo di storie come la tu ce ne sono centinaia tutti i giorni e noi siamo completamente impotenti e non possiamo fare altro che arrabbiarci e mangiarci il fegato per questo... il problema maggiore è che paghiamo pure le tasse, per avere un servizio di mer..
Però scusa, non vi hanno dato almeno bollino arancione quando hanno fatto l' accettazione???
E' uno scandalo, davvero...
Tuo figlio come sta oggi?

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
avatar
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 36
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da simpep il Mer 06 Mag 2015, 09:50

Quando si tocca con mano ci si rende conto che la realtà è peggio di come la immaginiamo e che molte soglie si sono già superate !
E dire che nessuno vuole (o è capace di) mettere mano a tutti gli sprechi che girano intorno alla sanità e ai pubblici servizi in genere.
Forse la difficoltà nasce dal fatto che in Italia con gli sprechi si dà da mangiare a un sacco di gente messa a fare un lavoro qualsiasi non per i propri meriti o per l'utilità del loro lavoro, ma solo in cambio di qualche voto all'amico o al parente politico di turno.
E adesso chiunque volesse intervenire per correggere la materia si trova a non sapere come riciclare questa marea di cittadini che prendono uno stipendio, ma che spesso sono solo un costo e non un vantaggio alla soluzione dei problemi della collettività. Per non parlare poi di chi nel casino generale ci sguazza in completa malafede e spesso nascosto da una facciata di totale legalità. Tanto, con l'accumulo infinito di leggi che abbiamo fatto in Italia qualcuna utile a tutela di qualsiasi comportamento negativo la si trova sempre. Basta pagare bene qualche studio di avvocati famosi per cercarla.
Alla fine di qualsiasi malefatta emersa, siamo riusciti a fare qualche migliaio di ore di trasmissioni televisive, ma la colpa non è mai di nessuno.

Nella prossima mia rinascita mi piacerebbe poter scegliere almeno il posto.

>sim

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da marina il Mer 06 Mag 2015, 09:55

Evviva la sanità italiana..più di tre ore per un pronto soccorso..qui da noi va un pochino meglio
almeno se vedono sangue passi avanti..auguri a tuo figlio che esperienza poverino!!! Crying or Very sad

marina
Run like a Pink
Run like a Pink

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.12.13
Località : Tra Milano e Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da differentgear il Mer 06 Mag 2015, 10:28

Non ho commenti Sad ma veramente sempre più schifo.
Come sta adesso???
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 47
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da castoro il Mer 06 Mag 2015, 11:53

la cosa peggiore, sapete qual è stata ?
Codice verde ...
perchè ?
A detta dell'accettazione, se non c'era sangue ma aveva un trauma da contusione, precedenza assoluta e radiografia, avendo una ferita, coda per essere visto dal chirurgo !!!
Oggi sta già molto meglio, per fortuna i bimbi sono di gomma ...

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da differentgear il Mer 06 Mag 2015, 11:57

Ma veramente sono fuori di testa!!! Uno prende una botta in testa e codice verde??? Sono deficenti completi!
Per fortuna sta meglio ...
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 47
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da Lenz76 il Mer 06 Mag 2015, 13:48

Mi dispiace Roberto.

Come dice Sim, quando tocca a te ti rendi veramente conto di come siamo messi. Ormai la sanità pubblica è solo uno slogan e non una realtà.

Un abbraccio a tuo figlio e a tutta la tua famiglia per la spiacevole esperienza.


_________________
PB 5 km: 22' 38" (All. 21/10/'15)
PB 10 km: 46' 55" (Boncellino 26/12/'15)
PB 21,097 km: 1h 44' 41" (Mezza di Voltana 06/12/'15)
PB 30 km: 2h 34' 18" (All. 07/02/'16)
PB 42,195 km: 4h 11' 06" (Maratona di Firenze 29/11/'15)
PB 50 km: 5h 30' 27" (50km di Romagna 25/04/'15)
PB 100 km: 13h 18' 49" (100km del Passatore 30-31/05/'15)

« In fondo chi se ne frega se perdo questo incontro, non mi frega niente neanche se mi spacca la testa, perché l'unica cosa che voglio è resistere, nessuno è mai riuscito a resistere con Creed; se io riesco a reggere la distanza e se quando suona l'ultimo gong io sono ancora in piedi, se sono ancora in piedi, io saprò per la prima volta in vita mia che non sono soltanto un bullo di periferia. »
(Rocky)
avatar
Lenz76
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 19.03.13
Età : 41
Località : Cotignola - Romagna

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da -francesco- il Mer 06 Mag 2015, 20:47

Cocce mi dispiace per il figliolo. Brutta esperienza per fortuna conclusasi bene.
Sul codice verde, vado conto corrente. Se non c'è pericolo di vita,e per fortuna non c'era, cosa altro avrebbero potuto dare?
avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da marina il Gio 07 Mag 2015, 08:32

No comment!!!
meno male che adesso sta meglio..

marina
Run like a Pink
Run like a Pink

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.12.13
Località : Tra Milano e Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da simpep il Gio 07 Mag 2015, 12:57

Mi è scattata la curiosità e così sono andato a cercare un po di dati ufficiali.

Guardate questa tabella estratta dal sito del ULSS 1 di Belluno.
L'ho presa pochi minuti fa da una pagina aggiornata in tempo reale.
I dati numerici rappresentano il Tempo Medio di Attesa, inteso come tempo trascorso fra l'accettazione e la prima visita calcolato sui pazienti chiamati nelle ultime due ore.

Qui di italie ce ne sono tante versioni e la gamma per rappresentarle è molto ampia.

Adesso godetevi i numeri e accettate un po di corrosione del fegato.
36 minuti il tempo più lungo per un Codice Bianco (non-urgenza).  affraid

>sim




_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da differentgear il Gio 07 Mag 2015, 13:26

allora anche a Trento facciamo alquanto schifo ...
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 47
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da simpep il Gio 07 Mag 2015, 13:28

differentgear ha scritto:allora anche a Trento facciamo alquanto schifo ...

Perchè ?

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da simpep il Gio 07 Mag 2015, 14:47

A titolo di curiosità :

Se andate sul sito della regione Lazio ----> http://www.regione.lazio.it/rl_main/
e scrollate sulla home, in basso a sinistra si trova un Item sensibile al click:
"PRONTO SOCCORSO - Accessi in tempo reale".
Ci saranno anche qui i dati dei tempi di accesso al pronto soccorso ?
Caspita . . e poi parlano male del meridione.

Allora voglio confrontare questi dati e faccio subito click sull'oggetto:



Ma dopo il click si attende . . . . si attende . . . . si attende . . . . . si attende . . . . .
La pagina collegata non arriva mai !

Sarà un baco del software del sito o questo tempo infinito è indicativo dei tempi di attesa del Pronto Soccorso ?

Meglio farsi un sorriso altrimenti c'è solo . . . da piangere !

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da differentgear il Gio 07 Mag 2015, 15:12

Perchè per dire mio fratello martedì mattina è caduto con la bici ... è andato in ospedale e per 25 ore l'hanno lasciato a digiuno. Operato e dimesso per quello ma 25 ore senza nemmeno qualcosa da mangiare o bere!!! Noi con la bimba siamo stati una volta per un problema intestinale, era piccina, ma siamo stati fuori ore!!! Mia cognata idem con sua figlia che vomitava dal pomeriggio ininterrottamente ... 12 ore!!!
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 47
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da -francesco- il Gio 07 Mag 2015, 18:15

Ripeto:al pronto soccorso passi avanti solo per pericolo di vita.altrimenti aspetti,come è giusto che sia. Parliamo male dell'Italia. ..secondo me a torto.in svizzera paghi anche solo per il medico normale.o ti stipuli l'assicurazione o puoi crepare. Da noi è tutto gratis....io pure ho aspettato ore al sant'eugenio per far vedere la piccola al pronto soccorso. Ma non mi lamento. ...dopo sei ore una gentilissima pediatra ci ha tranquillizzati. E tutto senza pagare...pensate davvero che all'estero sia tanto meglio?
avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da simpep il Gio 07 Mag 2015, 19:02

Ma no, Fracesco.
Non si tratta di fare sempre gli scontenti di turno tipico dell'italiano lamentone e che non si rimbocca le maniche.
E' che la gestione dei servizi pubblici fa acqua da tutte le parti e non certo perché non ci siano anche buone professionalità.
E' che queste persone in gamba e preparate spesso non riescono ad occupare i ruoli che meriterebbero perché scavalcati dal figlio scemo-laureto del politico di turno.
Quello di cui siamo carenti è la capacità organizzativa e il senso del dovere ma anche la capacità di monitorare l'efficienza per eliminare le aree oscure e dare un calcio nel sedere a chi si approfitta nello svolgere una funzione pubblica.
Per l'aspetto economico sono d'accordo con te perché il nostro sistema sociale ha delle basi di solidarietà che altri paesi si sognano. Ma questo non basta.
A mio parere abbiamo ottimi princìpi, ma quando li mettiamo in pratica spesso la distanza da quei principi è siderale.
Non a caso con frequenza elevata si legge di casi di "malasanità" come questo che riporto a puro esempio, nel quale il colore del ticket sembra proprio sbiadire completamente.

Anziana lasciata due giorni in barella al pronto soccorso, l’Asl si scusa: “Difficile dare risposte quando ci sono picchi imprevisti”
Un’81enne aretina sarebbe rimasta per due giorni in una barella in una stanza del pronto soccorso dell’ospedale di Arezzo. A riportare la notizia è il quotidiano La Nazione: è stata la figlia della donna a raccontare l’accaduto. Nel pomeriggio, attraverso una nota, sono arrivate le scuse dell’azienda sanitaria aretina: “Inizieremo e finiremo questo comunicato chiedendo scusa alla paziente che ha dovuto attendere quasi 40 ore in pronto soccorso prima di essere ricoverata in un reparto”.


Poi a fronte di fatti così deleteri ci possiamo fregiare di casi di elevatissimo senso del dovere e di umanità, ma sono relegati all'ambito del puro volontariato e non mi pare che siano frutto della qualità del nostro sistema di gestione pubblico.

>sim

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da -francesco- il Gio 07 Mag 2015, 21:24

Simone non condivido il tuo pensiero:a me sembra che noi italiani stiamo sempre a parlar male dell'Italia enfatizzando gli aspetti negativi al massimo. Per due volte, per lavoro, mi è capitato di portare texani al pronto soccorso ( Pertini a roma).In un caso il collega ha aspettato 9 ore prima di essere ricevuto. Beh, non solo non si è lamentato, ma mi ha confessato che in ospedale da lui avrebbe dovuto aspettare di più e pagare,pagare, pagare.
Però stiamo sempre a.sputare addosso al sistema. Prendete ad esempio la giustizia...non facciamo che riempircii la bocca di quanto sia meglio all'estero e di quanto il sistema funzioni.
Mentre il nostro ....e giù improperi.
ricordate:quasi mai l'erba del vicino è più verde.quasi mai.
avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da simpep il Ven 08 Mag 2015, 00:23

-francesco- ha scritto:Simone . . . . .
ricordate:quasi mai l'erba del  vicino è più verde.quasi mai.

Francesco,
dato per scontato che tendiamo un po a generalizzare quello che sono le nostre limitate esperienze individuali,
è normale che non sia abbia un pensiero unico e credo che le differenze siano il sale del confronto e rispetto alla tua ultima affermazione che ho riportato:
io aspiro a usare la mia attrezzatura mentale e la maggior conoscenza possibile dei fatti per poter distinguere quando l'erba più verde è la mia o quella del vicino.

>sim

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da castoro il Ven 08 Mag 2015, 06:16

-francesco- mi dispiace ma le cose non stanno in questo modo:

innanzitutto noi siamo arrivati al sant'eugenio con un verbale di presidio sanitario in cui era scritto chiaramente che si rimandava all'ospedale per accertamenti più approfonditi, già questo doveva avere una precedenza.
Seconda cosa, alcuni anni fa al sant'eugenio c'era la priorità per la pediatria, infatti quando mia figlia cadde da un carrello del supermercato sempre sbattendo la testa, appena arrivati ci hanno fatto entrare subito, con i minori non esiste codice di urgenza, specialmente quando un bimbo si presenta con una ferita alla testa !!!
La mia lamentela è che appunto le cose sono peggiorate negli anni a forza di tagli in settori che invece sono vitali per la nostra vita e sicurezza, se avessi saputo che al sant'eugenio non c'era + la priorità come qualche anno fa sarei andato direttamente al san camillo o al bambin gesù e il bello è che nonostante sono vicinissimo non sono andato al Grassi di Ostia sapendo che lì non c'era priorità e sono andato direttamente al sant'eugenio a colpo sicuro, memore dell'esperienza appunto di qualche anno fa ...

Bada bene che non mi sono mai lamentato dei pronto soccorsi, se fosse capitato a me, avrei atteso anche un giorno senza alcun problema, sono stato al sant'eugenio diverse volte e quando ho visto una fila interminabile sono andato via e tornato il giorno dopo, ma i bambini devono avere la precedenza specialmente con una ferita alla testa !!!

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da -francesco- il Ven 08 Mag 2015, 08:26

Non è così. Nessuna precedenza a meno che la ferita alla testa non metta in pericolo la vita.e questa valutazione è rimessa al personale preposto, ovviamente.
Robe' non c'è l'avevo con te. È con il sistema in generale...sputi amo sempre nel piatto in cui mangiamo...non ne posso più. ..però poi stamattina con una bella corsetta mi sono tranquillizzato,e di parecchio Very Happy
avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da differentgear il Ven 08 Mag 2015, 09:00

Io al pronto soccorso non ci vado proprio se è una cosa che può gestire la pediatra o uno specialista con visita a prenotazione e mi ci reco appunto in caso di urgenza, non tanto per andare a fare una passeggiata ... ci sono persone che ci vanno per una passeggiata e ci sono persone che hanno precedenza anche se non dovrebbero avercela.
Se come dice Roberto un bimbo prende una botta alla testa per me altro che precedenza ... una botta in testa è una cosa sulla quale non si scherza, ammettendo anche che in testa è facile che se ci sono tagli sanguinino molto.
avatar
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 47
Località : Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da Federoca il Ven 08 Mag 2015, 11:50

Francesco..... GRATIS???? Le tasse le paghiamo e anche belle piene! Qui di gratis non c'è nulla, te lo fanno solo credere. In Svizzera pagano tutto, certo, ma non gli detraggono tasse dallo stipendio, quindi se uno è organizzato si fa la sua bella assicurazione ed è già a posto.
Per non parlare delle visite mediche.. aspetti 6/8 mesi per una visita e comunque il ticket lo paghi, altrimenti vai a pagamento e fai subito!

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
avatar
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 36
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da -francesco- il Ven 08 Mag 2015, 15:28

@federoca: Parliamo della stessa Svizzera? I lavoratori dipendenti le tasse le pagano anche li, detratte direttamente dallo stipendio. Esattamente come in Italia. E, a differenza nostra, devono pagare ancora (e tanto) per avere dei servizi che da noi sono gratuiti, tipo la sanità. Poi puoi parlare degli sprechi, della malasanità, dei baroni universitari e della meritocrazia, ma ripeto, l'erba del vicino sembra più verde. Aspetta a sputare nel tuo piatto...
Ho due parenti (un medico e un ingegnere) che per lavoro sono in Svizzera....non ci crederai, ma il medico mi continua a dire che il livello medio generale di conoscenza (parliamo di oncologia) è inferiore-di parecchio- rispetto a quello medio che riscontrava in Italia. Poi non c'è paragone, quello si, per strutture, servizi ecc. Però si paga tutto. L'ingegnere invece mi si lamenta che il costo della vita è impossibile, ma quello è tutto un altro discorso.
@different: per valutare se una botta in testa sia o meno grave deve, come è giusto che sia, essere preposta una persona che ha studiato apposta per valutare il danno. Dire, a priori, che una botta in testa ad un bimbo sia pericolosa e debba dare la precedenza al pronto soccorso non è corretto. Magari lo è , ma lasciamo la valutazione del caso concreto al personale medico ( o paramedico) che fa questo di mestiere. Come giustamente dici poi il sanguinamento è un fatto marginale, ai fini della scelta della priorità.



avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da -francesco- il Ven 08 Mag 2015, 15:34

simpep ha scritto:
-francesco- ha scritto:Simone . . . . .
ricordate:quasi mai l'erba del  vicino è più verde.quasi mai.

Francesco,
dato per scontato che tendiamo un po a generalizzare quello che sono le nostre limitate esperienze individuali,
è normale che non sia abbia un pensiero unico e credo che le differenze siano il sale del confronto e rispetto alla tua ultima affermazione che ho riportato:
io aspiro a usare la mia attrezzatura mentale e la maggior conoscenza possibile dei fatti per poter distinguere quando l'erba più verde è la mia o quella del vicino.

>sim
Scusa Simone, non avevo letto la risposta.
Hai perfettamente ragione. E poi ieri, con quel problema di incendio all'aeroporto, ero un po' nervosetto.
Ah, ieri son passato da Quarto, viste che la 125 è sempre bloccata. Non sei di quelle parti?
avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da zivago il Ven 08 Mag 2015, 17:17

Innanzitutto sostegno al nostro còcce.
Che angoscia quando i bambini si fanno male! Vorremmo soccorrerli in ogni modo: ché guarissero subito e, soprattutto, non soffrissero.
Sono pene che anch'io ho provato quando avevo i figli piccoli; a volte ne soffro ancora quando vedo il mio piccolo nipote (16 mesi) sbattere rovinosamente a terra o cozzare contro qualche spigolo.
Comprendo quindi, caro castoro, le tribolazioni che avete passato e vi auguro che tutto si risolva per il meglio.

Suppongo però che il buon Roberto, abbia riferito al forum la sua disavventura per esprimere e raccogliere opinioni sul Servizio Sanitario italiano. Anch'io quindi, per non limitarmi ad una scontata solidarietà a buon mercato, voglio fare qualche considerazione.

Premetto, per correttezza, che le mie opinioni potrebbero essere viziate dal fatto che mio figlio fa l'infermiere e lavora, appunto, in un Pronto Soccorso (Ospedale di Vimercate).

Ecco, per punti, queste sono le mie considerazioni:

1)-   le generalizzazioni sono quanto di più sbagliato ci sia. Dire che tutto è uno schifo, che la corruttela e il privilegio sono dappertutto, che siamo circondati da scalzacani incompetenti; è il torto più grande che si possa fare ai tanti che invece sono onesti e lavorano con scrupolo.
Non distinguere è come seminar zizzania. Non andrebbe fatto perchè poi, con la zizzania, si rischia di estirpare anche il buon grano: è un insegnamento evangelico (Matteo 13,24-30) .

2)-   è vero che nel nostro Servizio Sanitario Nazionale ci sono situazioni assurde e, in certi casi, assolutamente vergognose e inaccettabili. Ma è anche vero che, nel complesso, il nostro SSN è uno dei migliori al mondo; ciò è confermato dal fatto che gli italiani sono il popolo più longevo e uno di quelli a cui è meglio garantita un'assistenza pubblica e gratuita (nel senso che non si pagano a piè di lista le prestazioni che si ricevono).

3)-   i Pronto Soccorso di certi ospedali fanno un pessimo servizio, in tanti altri sono insoddisfacenti, in molti sono di buona qualità. In generale tutti soffrono di carenza di personale sanitario e di eccessive richieste che rendono impossibile dare a tutti tempestive risposte.

4)-   I Medici di Base si limitano a far ricette e sono a disposizione solo poche ore al giorno esclusi i fine settimana. La gente, quindi, si rivolge spesso e volentieri al Pronto Soccorso dove, per altro, viene subito sottoposta gratuitamente a tutti gli esami necessari.

5)-   Negli ospedali il personale sanitario è troppo scarso e mal ripartito. All'affanno di tanti medici e infermieri (posso testimoniare di turni consecutivi senza avvicendamento, di giornate intere senza pausa pranzo, di ferie arretrate e straordinari non pagati) spesso si contrappone la pacifica indolenza  (anche questa verificabile) di tanti “scalda sedie” che passano buona parte del tempo a “raccontarsela” tra di loro o a “cazzeggiare” (in retribuito orario di lavoro) con lo smartphone.

6)-   il costo della sanità italiana non supera la media europea, ma in molte situazioni le scarse risorse a disposizione vengono spese malamente: corruzioni, clientele, ma anche sprechi e inefficienze che alimentano non solo “i politici”, ma anche le imprese private e l'enorme platea di intoccabili “posti fissi”.

7)-   le tasse che paghiamo sono davvero tante e, per chi non ha delle entrate regolari, sono davvero insopportabili. Bisognerebbe però considerare che non tutti le pagano e che mediamente riceviamo di più di quello che paghiamo. I 2230 e rotti miliardi di debito pubblico italiano (35-36mila € a testa compresi neonati e vecchi) da dove arrivano?
Siamo sicuri che, mettendo sulla bilancia quello che paghiamo e quello che riceviamo, ci sia equilibrio?
Prendiamo, per esempio, una famiglia come potrebbe essere una delle nostre e consideriamo solo alcune delle cose che solo fino ad un paio di generazioni fa erano privilegio di pochissimi ricchi e che ancora oggi sono un sogno per l'80% dell'umanità:
a) anziani che percepiscono pensione per decenni e decenni e che, nella loro vecchiaia usufruiscono di farmaci, esami sanitari, visite specialistiche, interventi, ricoveri e varia assistenza sociale: il tutto per una spesa che sicuramente supera la contribuzione realmente versata;
b) SSN pressoché gratuito per tutti, dal parto, alla prima assistenza pediatrica, fino alla geriatria;
c) libera e accessibile istruzione per tutti: dalla scuola d'infanzia all'università;
d) trasporti, difesa, ambiente e territorio, cultura, ricerca, approvvigionamenti alimentari, energetici e di materia prima; tutte cose non sempre qualitativamente e quantitativamente soddisfacenti ma che, se mancassero, farebbero peggiorare di molto la nostra vita.
e) varii e innumerevoli incentivi su casa, auto, ogni genere di consumi ecc.
... e mi fermo qui.

Concludo dicendo che c'è sicuramente molto di cui lamentarsi e con piena ragione. Però dove ci porta il qualunquistico dileggio di tutto, la lagnanza inconcludente, l'indiscriminata accusa senza obiettivi precisi?
Questa è la nostra Italia. Questo è il nostro Paese con il suo più o meno malridotto Stato.
Chi mai dovrebbe sistemare le cose? Chi, per noi, dovrebbe preoccuparsi di migliorare la situazione?
Ognuno afferma che è colpa d'altri: "quelli la" sempre. Siamo dunque noi quelli giusti?
Siamo, noi stessi, proprio sicuri di essere senza colpe, sempre dalla parte della ragione?

Ciao a tutti.
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da -francesco- il Ven 08 Mag 2015, 19:27

avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da simpep il Sab 09 Mag 2015, 00:29

.
Siamo nati nel pianto , viviamo nel lamento e moriamo con la delusione.
.

L'ho letta da qualche parte.

ok me biasce !

PS: @francè Not At All

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da aroldo74 il Sab 09 Mag 2015, 00:46

Roberto mi raccomando. Stai vi ino al bimbo. Gli auguro una rapida convalescenza.

Avete mai visto il fil di Michael Moore Sicko?
Tratta del sistema sanitario negli USA. Divertentissimo.
https://youtu.be/oJ1qmaVd0_c

Certo lui è un communista con due emme però alla fine fa riflettere col sorriso.


Ultima modifica di aroldo74 il Sab 09 Mag 2015, 10:44, modificato 1 volta
avatar
aroldo74
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1423
Data d'iscrizione : 14.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da castoro il Sab 09 Mag 2015, 06:25

-francesco- e Zivago, credo che ci sia stato un forte fraintendimento sulla mia indignazione per quanto accaduto e la mia lamentela non è scaturita da un fattore a priori, bensì dovuta ad alcune considerazioni che credo non abbiate colto e che vado a sintetizzare/schematizzare:

- mi sono diretto presso l'ospedale sant'eugenio andando a colpo sicuro proprio perchè in passato avevo avuto ottime esperienze positive sia personali che con i miei figli

- il bambino veniva portato in ospedale dopo una visita al presidio sanitario vicino casa con tanto di foglio di urgenza per un controllo + approfondito dato che al presidio sanitario non avevano le attrezzature necessarie

- come ho già detto, fino a qualche anno fa, proprio al sant'eugenio c'era la precedenza per i bambini, tanto è vero che entrambe le volte che ci sono andato (mia figlia ad un anno e mezzo cadde da un carrello del supermercato sbattendo la testa e mio figlio a pochi mesi di vita cadde dal tavolo del soggiorno mentre si dondolava sull'ovetto sempre sbattendo la testa) appena detto che avevano sbattuto la testa, mia moglie è entrata immediatamente mentre io compilavo i moduli e gli stessi operatori ci dissero di fare in questo modo per non perdere tempo, aggiungo anche che proprio la dottoressa del presidio sanitario ci ha detto la stessa identica cosa: QUANDO ARRIVATE PER FARE PRIMA, SIGNORA LEI VADA DIRETTAMENTE MENTRE SUO MARITO COMPILA IL MODULO COSì FATE PRIMA !!!

- Aggiungo: nonostante un foglio di urgenza di un presidio sanitario che rimandava all'ospedale, come fa un'amministrativo (perchè chi siede dietro al vetro non è nè medico e nè un infermiere) a sapere la gravità di una caduta di un bambino che ha sbattuto la testa senza nemmeno visionarlo ?

- Concludo: tralasciando tutti i discorsi che si possono fare per la malasanità, gli sprechi, il fatto che il SSN è sempre più scadente e carente nonostante paghiamo le tasse per mantenerlo efficiente, la mia considerazione era solo ed esclusivamente per un episodio in quell'ospedale senza generalizzare e senza fare un lamento all'italiana come dite voi.

Non aggiungerò altro sulla vicenda, mio figlio per fortuna sta bene e tra un paio di giorni toglieremo il bendaggio con colla che gli hanno messo.

Grazie a tutti per il sostegno.

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la sanità in Italia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum