CIAO
Ultimi argomenti
» L'allenamento del giorno.
Da differentgear Lun 16 Gen 2017, 07:14

» Buongiorno!!!
Da differentgear Ven 13 Gen 2017, 08:09

» Oggi ho comprato per correre...
Da pelle Gio 12 Gen 2017, 22:19

» Il pensierino del giorno
Da differentgear Gio 12 Gen 2017, 10:40

» opinione su mia "storia" e consiglio scarpe iperpronazione
Da hopfield Lun 09 Gen 2017, 22:30

» Che libro stai leggendo?
Da zivago Mar 03 Gen 2017, 08:40

» Classifica Forrest Gump 2016
Da zivago Lun 02 Gen 2017, 14:01

» Il meteo
Da rikchecorre Ven 30 Dic 2016, 23:24

» Come ci alleniamo adesso?
Da castoro Gio 29 Dic 2016, 17:55

» Allenamenti Castoro
Da differentgear Mer 28 Dic 2016, 08:48

» Buon Natale 2016
Da differentgear Mar 27 Dic 2016, 14:03

» Tanti auguri
Da rikchecorre Mar 20 Dic 2016, 15:58

» Ritorno al nuoto
Da differentgear Mar 20 Dic 2016, 09:15

» L'Arte nella Corsa
Da Lyroy Lun 19 Dic 2016, 18:01

» La gara del giorno
Da castoro Lun 19 Dic 2016, 06:28

» Oggi mi sento...
Da differentgear Ven 16 Dic 2016, 10:56

» Oxeego Stivo On The Rock Sky Marathon 35 k 2500 D+ 13.11.2016
Da differentgear Gio 15 Dic 2016, 08:35

» Musica, Video, Cinema !
Da differentgear Gio 08 Dic 2016, 21:40

» MALEDIZIONI bonarie e BENEDIZIONI prudenti.
Da differentgear Mar 29 Nov 2016, 08:11

» Con questo freddo: fase di riscaldamento!!!
Da differentgear Gio 24 Nov 2016, 15:14

Visite

Che libro stai leggendo?

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da marina il Lun 07 Mar 2016, 10:42

Una passeggiata nei boschi di Bill Bryson
Un'avventura sull'Appalachian Trail ..

marina
Run like a Pink
Run like a Pink

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.12.13
Località : Tra Milano e Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Lun 07 Mar 2016, 13:58

marina ha scritto:Una passeggiata nei boschi di Bill Bryson
Un'avventura sull'Appalachian Trail ..
Ciao marina,
conosco già Bill Bryson.
Quattro anni fa, mia figlia e suo marito, volevano trasferirsi in Australia (abbiamo laggiù dei parenti emigrati negli anni 60); cercai quindi di documentarmi su quel continente sconosciuto. Nelle biblioteche pubbliche della mia zona non c'erno molti libri sull'argomento. Perlopiù trovai delle banali guide turistiche e un paio di romanzi sul trammatico impatto del colonialismo inglese sui nativi aborigeni.
Il libro che mi parve più interessante per capire qualcosa di più sulla realtà australiana fu appunto di Bill Bryson: “UN PAESE BRUCIATO DAL SOLE”  -  Ed. Guanda.
Quelle pagine raccontano di un lungo viaggio coast to coast, da est a ovest e da nord a sud per quell'immenso continente. On the road il viaggiatore descrive i luoghi, racconta la storia, parla della gente, della cultura, del sociale e della politica di quel paese: il tutto condito da simpatici aneddoti.
Se, come presumo, questa  “UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI” è narrata con lo stesso stile; sarà senz'altro una lettura piacevole e istruttiva.
Ho dunque deciso di fare anch'io un bel viaggio per quei selvaggi monti americani. Dalla biblioteca ho infatti subito prenotato il libro. Poi, cara marina, quando l'avrò letto, magari ne discuteremo.

P.S.  Io non sono mai uscito dall'Italia; in compenso ho viaggiato molto con i libri. In più occasioni ho constatato che dalla lettura, più e meglio che con certi viaggi organizzati, si possono conoscere luoghi, genti, culture e storie lontane da noi.
Ma forse io faccio... come fece "la volpe con l'uva".
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da marina il Mar 08 Mar 2016, 10:32

Ciao Zivago
E una lettura leggera e divertente, bella l'Australia mi piacerebbe vederla, ma mai dire mai
chissa che un giorno.... ci vediamo qui per discutere del libro, io sono una lettrice lenta per volontà mi diverto
di più..

marina
Run like a Pink
Run like a Pink

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.12.13
Località : Tra Milano e Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da simpep il Lun 04 Apr 2016, 14:47

Anche questo mese rimango nel campo della divulgazione scientifica.

"IL COSMO DI EINSTEIN" di Michio Kaku - La biblioteca delle scienze
Titolo originale " Einstein's cosmos - How Albert Einstein's Vision Transformed Our Understanding of Space and Time" - 2004

(Michio Kaku - Fisico teorico, professore universitario, scrittore è tra i divulgatori scientifici più apprezzati al mondo)

Il libro evolve attraverso una piacevole altalena oscillante fra aneddoti sulla vita privata di Einstein e l'influenza delle sue idee rivoluzionarie oltre i confini della fisica.
Direi che le pagine alternano cronaca privata e storia pubblica del genio pacifista che è stato, dopo Newton, capace di rivoluzionare l'idea di universo.
Argomenti complessi, ma trattati in modo accessibile anche ai non specialisti.
Lettura fluente.
Voto : 8/10

>sim

PS: Per un runner credo sia spiacevole scoprire che, per gli effetti relativistici, ad ogni aumento della sua velocità corrisponda un rallentamento del suo tempo! Laughing

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mer 27 Apr 2016, 18:10

marina ha scritto:Una passeggiata nei boschi di Bill Bryson
Un'avventura sull'Appalachian Trail ..
Ciao marina,
ti avevo già annunciato che avrei letto volentieri il libro che ci hai proposto. Ora, giunto a fine lettura, cercherò di commentarlo; poi magari potremmo, se vorrai, scambiarci qualche opinione.

Inizio dalla copertina dell'edizione (Guanda – 2000) che riporta una nota critica del Sunday Telegraph che recita: « Illuminante e spassoso ».
Confermo lo “spassoso”: è di facile lettura e pieno di situazioni comiche davvero divertenti. Lo classificherei come buon libro di svago: una valida alternativa alle noiose serate televisive; oppure un ottimo passatempo per una fine settimana da trascorrere in panciolle.
Sul fatto che sia anche “illuminante” ho invece qualche riserva. La trattazione, in senso stretto, del trail alpestre la trovo un po' fuorviante.

Bill Bryson ha la mano del giornalista e racconta con uno stile cronachistico, mai noioso, le (dis)avventure vissute insieme all'amico Stephen Katz nel percorrere il sentiero montano più lungo del mondo (circa 3400 Km): l' Appalachian Trail.
Il modulo narrativo non è proprio originale: ricorda molto il romanzo “Tre uomini in barca”. Non raggiunge mai la potenza esilarante di Jerome: a tratti la ricerca di humor risulta un po' forzata ma, nel complesso, mantiene sempre un piacevole tono semiserio.
Tante sono le situazioni tragicomiche provocate dall'imbranatissimo Katz. Le pagine che però mi hanno fatto scompisciare dalle risa sono state quelle dove irrompe un'occhialuta ragazzotta che, inopportunamente, si unisce per un tratto di percorso al gruppo. Si tratta di Mary Ellen: un personaggio che mi ricorda un “Mr. Bean” al femminile; ma anche certi frequentatori di blog, forum e social network che intervengono con invereconde fanfaronaggini o banali ovvietà spegnendo qualsiasi dibattito. Dal libro riporto (pag. 64) un tipico dialogo che Mary Ellen ha con il protagonista Bill Bryton:

« È una Starship, quella tenda? »
Guardai la mia tenda. « Non saprei. »
« Moooolto male. Devono proprio averti preso le misure quando sei entrato nel negozio. Quanto l'hai pagata? »
« Non saprei »
« Troppo, te lo dico io. Avresti dovuto prendere una tre stagioni. »
« Ma questa è una tre stagioni. »
« Ti è andata già bene che ancora non sei morto congelato. Secondo me dovresti tornare indietro e piantare un bel cazzottone in faccia al tizio che te l'ha venduta, perché, dammi retta, è stato un bell'incompetente a venderti quella roba. »
« Credimi, è una tre stagioni. »
« Quella sì che è una tre stagioni » disse indicando la tenda di Katz.
« Ma è perfettamente identica alla mia! »
« Vabbe', come vi pare. Quanti chilometri avete fatto oggi? »


Allo stesso modo è molto divertente la parte iniziale del libro dedicata ai preparativi per la partenza. Particolarmente comica è la scena del protagonista che va ad acquistare l'equipaggiamento. È una situazione nella quale, credo, tutti noi ci siamo ritrovati. A chi infatti non è mai capitato di fronteggiare un invadente commesso che ci propone ogni sorta di indispensabile indumento, scarpa, attrezzo o accessorio? Giurino il contrario coloro che, trovandosi in un negozio di articoli sportivi, non abbiano mai lottato contro l'irriducibile tentazione di procurarsi i più improbabili, quanto costosi e inutili, prodotti. Mettano la mano sul fuoco quelli che non hanno mai ceduto all'acquisto di essenziali prodotti che i marchi dell'industria sportiva, disinteressatamente, ci mettono a disposizione in sempre rinnovato assortimento.

Bill Bryson scrive libri di viaggio; un altro aspetto “spassoso”, oltre che utile, dei suoi diari è che non mancano, come ho già constatato in un altro dei suoi libri, di fornire interessanti informazioni sui luoghi visitati. Così è anche questo racconto: ricco di note storiche, di osservazioni e squarci di vita locale, usi, costumi e curiosità di quella parte ( l'Appalachian Trail attraversa 14 Stati del New England ) d'America.

Ma, come ho già accennato, questo “UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI” ha anche aspetti che non mi hanno convinto.
Più di tutto non mi è piaciuta la scarsità descrittiva dell'ambiente naturale. Probabilmente il mio giudizio è influenzato da mie precedenti letture di storie ambientate in quei luoghi. Leggendo Jack London, Nathaniel Hawthorne, Philip Roth, ebbi descrizioni della natura selvaggia di quelle montagne ben più suggestive. Trovo che in questo libro, tanto ricco di piacevoli aneddoti, manchi l'immersione nella natura. Non ho provato la fascinazione, la meraviglia, il brivido che altri scrittori mi hanno dato nel descrivere il ritrovarsi dentro quelle immense, affascinanti e inquietanti foreste o nel percorrere quei monti. Per figurarmi meglio quei luoghi ho dovuto andare a cercare delle fotografie in internet e... Devo dire che le immagini dei Monti Appalachi mi hanno deluso: le nostre Alpi, in verità, sono molto più belle!

Un altra cosa che mi ha poco convinto, lo devo dire, è la veridicità dell'impresa raccontata da Bryon. È pur vero che, come ammette, non ha percorso tutto l' Appalachian Trail a piedi (solo 1400 Km su 3400); così come dichiara di essersi ritirato a 100 Km dalla fine. Ma, mi chiedo, è verosimile che due panciuti 40/50enni in sovrappeso percorrano 1400 Km senza alcun allenamento ed esperienza di escursionismo montano?  È possibile che siano riusciti a percorrere una distanza come quella tra Aosta a Reggio Calabria: con cadenze di 20 km/giorno, avendo sulle spalle zaini da 25 Kg , percorrendo sentieri impervi pieni di impegnative salite, guadando fiumi e stagni, e in più con condizioni meteorologiche (giornate di ininterrotte piogge torrenziali, neve e, in estate, caldo torrido) tutt'altro che favorevoli?
Mah! Tutto può essere. Io sospetto che il buon Bryson abbia fatto una parte (non pochissima) di quel percorso stando in biblioteca; il che non toglie nulla alle tante cose interessanti che ci racconta ma che, in alcune pagine hanno un tono nozionistico, da enciclopedismo didascalico.

A lettura conclusa, questo libro mi ha comunque accresciuto una voglia che già avevo. Un desiderio che esprimo da tempo tra le derisioni dei miei figli e di mia moglie. Vorrei, per una volta, riprendere lo zaino ed il sacco a pelo e trascorrere almeno una settimana sui miei monti. Per alcune notti vorrei addormentarmi guardando le stelle; vorrei lavarmi nei ruscelli; cibarmi di pane formaggio e mirtilli raccolti nel bosco; intagliarmi un bastone per il cammino. Se un giorno riuscirò ad arrivare, in salute e buona forma fisica, alla pensione vorrei proprio provarci.
Concludo, cara marina, assegnando a questo libro tre (***) stelle delle cinque di massimo punteggio.

P.S.  A tutti quelli che vorranno leggere questo libro consiglio di non farsi prendere troppo dalla fregola del trakking. Fare escursionismo alpino richiede preparazione atletica ed esperienza: diversamente ci si mette nei guai e si inguaiamo anche i volontari del Soccorso Alpino e della Protezione Civile che mettono a rischio le loro vite per salvare chi in modo folle e incosciente prende la montagna sottogamba.

P.P.S.  Ho scoperto che da questo libro è stato tratto anche un film che ha come interprete Robert Redford:
http://ciakmovieworld.blogspot.it/2015/05/a-walk-woods-una-passeggiata-nei.html
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da marina il Gio 28 Apr 2016, 12:08

@zivago
Sono d'accordo con te, Bryson è un bravo scrittore ma il romanzo cede in certi punti,
mi sono divertita quando lo letto però certe imprese sono molto romanzate, vabbé..
anche questo ci vuole per poter evadere con la mente, diciamo che è bello sognare
ad occhi aperti ma fare escursionismo come dici tu è un'altra cosa!! Il film lo visto
e a mio parere è anche peggio come paragone, bravi gli attori ma la storia non
è credibile e in certi tratti ridicola senza essere divertente.
Per il libro sono d'accordo con (***) stelle, per il divertimento anche (****)
Ciao zivago

marina
Run like a Pink
Run like a Pink

Messaggi : 1281
Data d'iscrizione : 20.12.13
Località : Tra Milano e Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mar 03 Mag 2016, 15:15

Non conto più i chilometri che corro... ma i libri letti sì.
Sono due unità di misura diverse: lineare e di “volume”. Chissà quale tra le due, non escludendone nessuna, mi aiuterà a vivere meglio?
Questi sono i libri che dall'inizio dell'anno, in ordine cronologico, ho letto:

1.  Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2.  José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3.  Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
4.  Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5.  Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6.  Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7.  John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8.  Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9.  Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10.  Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11.  Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12.  Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13.  Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14.  Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15.  Ettore Pertolini - MODESTIA A PARTE… **
16.  Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17.  Marco Patucchi – MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613

Buone letture study ... e corse a tutti.
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da -francesco- il Mer 04 Mag 2016, 10:08

1 Carne e Sangue Patricia Cornwell *
2 L'avvocato canaglia John Grisham **
3 Open Andre Agassi ***
4 Il Commissario Bordelli Marco Vichi **
5 Il nuovo venuto Marco Vichi **
6 Non avevo capito niente Diego De Silva ****
7 Una brutta faccenda Marco Vichi *
8 L'incanto delle sirene Gianni Biondillo ***
9 Mia suocera beve Diego De Silva **
10 La moglie perfetta Roberto Costantini ***
11 Voglio guardare Diego De Silva *
12 Da un'altra carne Diego De Silva *
13 Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo ***
14 La battaglia navale Marco Malvaldi ****


@Zivago, l'unico che ti potrebbe interessare è quello di Piccolo.
avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mer 04 Mag 2016, 11:51

Grazie Francesco,
raccolgo volentieri l'invito.
Questa sera vado in biblioteca a prelevare:

IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI” di Francesco Piccolo.

Ma… contraccambio.
Francesco per Francesco e visto che ti piacciono tanto i “gialli” te ne propongo uno scritto da Francesco Guccini (a due mani con Loriano Macchiavelli):
“UN DISCO DEI PLATTERS - ROMANZO DI UN MARESCIALLO E UNA REGINA”
Ed. Mondadori

Lo lessi qualche anno fa. Si tratta di un romanzo che combina bene la suspense dell'indagine poliziesca con la nostra storia del XX secolo; con una bella ambientazione sull'Appennino tosco-emiliano (chi ha corso la "100 Km del Passatore" riconoscerà quei monti); con spassosi aneddoti e annotazioni di costume. Il tutto raccontato con l'ironia e la finezza di linguaggio tipica del “maestrone” (Guccini).
Se lo leggerai potremmo poi, magari, scambiarci qualche commento.
Buone letture. study
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mar 07 Giu 2016, 06:08

Ecco i libri, in ordine cronologico e con le relative valutazioni, che ho letto dall'inizio dell'anno:

1. Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2. José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3. Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
4. Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5. Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6. Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7. John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8. Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9. Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10. Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11. Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12. Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13. Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14. Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15. Ettore Pertolini - MODESTIA A PARTE… **
16. Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17. Marco Patucchi - MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613
18. Alice Munro - USCIRNE VIVI ***
19. Francesco Piccolo - IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI ****

Buone letture. study
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Lun 27 Giu 2016, 18:15

Mi sembra di ricordare che, ma forse sbaglio, di tanto in tanto in questo forum, ci viene a scrivere una tipa (il nome ora mi sfugge ma credo inizi con una 'E' ) che ama tanto i cani e correre sotto la pioggia. Orbene a quella signora, se leggerà questo post, vorrei consigliare un libro che potrebbe interessarla:
“L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA”  di Garth Stein – pag. 308 – Ed. Piemme

Devo dire che il titolo trae un po' in inganno; così come ha ingannato me quando l'ho prelevato dallo scaffale della biblioteca comunale. È vero che parla del correre, ma non come lo intendiamo noi: racconta sì di tante corse ma… su quattro ruote.
Ma allora, si domanderà la nostra cinofila runner, perché dovrebbe interessarmi(ci) questa lettura? E qui sta il bello: in questo libro la voce narrante non è quella di un uomo ma è quella di un cane.
Di libri “scritti da cani” (sia in senso stretto che in quello figurato) ce ne sono tanti; questo invece è un bel libro scritto dal cane. È questa l'originalità: chi racconta non è un uomo ma un cane (un incrocio tra un labrador e un terrier) di nome Enzo .
Si tratta di una storia familiare e sportiva vista con gli occhi di un cane che sogna, una volta morto, di rinascere con le sembianze di un uomo:
« Mi hanno infilato nel corpo di un cane, d'accordo, ma si tratta solo di un guscio. E' quello che c'è dentro che conta. L'anima. E la mia anima è molto umana. » [cit]

È quindi lui, il cane, che dialoga con noi, descrive, spiega, commenta, ragiona sul senso della vita. Lo fa con il linguaggio semplice ma tanto efficace che, più di noi umani, hanno gli animali:
« ... sarò una brava persona. Perché ascolto. Non so parlare, perciò ascolto molto attentamente. Non interrompo mai, non tento mai di deviare il corso della conversazione con un commento personale. » [cit]

Questo libro piacerà molto a chi ama i cani ma appassionerà anche quelli che li amano meno.
Devo dire che a me non piacciono particolarmente i cani e i gatti; a volte ne sono perfino infastidito. Più degli stessi animali, mi disturbano quelli che li “possiedono” a loro esclusivo vantaggio; chi non rispetta la loro indole; quelli che li tengono perennemente al guinzaglio o segregati in casa; chi li fa castrare o sterilizzare; le assurde pubblicità di cibo per animali; i pet shop pieni di stravaganti quanto costosi prodotti “per il loro benessere”; gli studi veterinari che lucrano sulla salute delle povere bestie e il buon cuore dei loro padroni.
La penso come Papa Francesco che recentemente ha detto:
« Quante volte vediamo gente tanto attaccata ai gatti ai cani che poi lascia sola e affamata la vicina. No, per favore no! »

Eppure questa lettura mi ha avvicinato ai cani. Mi ha fatto comprendere come (spesso più di noi) questi animali sono sensibili, affettuosi, leali, generosi e… che capiscono molte più cose di quanto si creda:
« Io gli posai la testa sulle gambe e lo guardai.
"A volte penso che tu mi capisca davvero" aggiunse. "E' come se ci fosse una persona lì dentro. Come se tu sapessi tutto."
E' così, dissi tra me. E' così. »
[cit]

P.S.  Aggiungo un'ultima citazione che mi ha affascinato:
« In Mongolia, quando un cane muore lo seppelliscono su un'altura perché la gente non calpesti la sua tomba. Sussurrandogli all'orecchio, il padrone gli augura di ritornare in vita sotto sembianze umane. Poi gli tagliano la coda e gliela mettono sotto la testa, e gli mettono in bocca un pezzo di carne o di lardo perché la sua anima possa sostenersi durante il viaggio; prima che si reincarni, l'anima del cane è libera di vagare, di attraversare gli altipiani deserti per tutto il tempo che vuole. »
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Lun 04 Lug 2016, 12:23

Supponiamo che in questo fervido forum, ci sia un qualcuno che, oltre all'appassionarsi per la corsa, sia interessato anche alle scienze, ai numeri e quindi, per estensione, all'astronomia.
Facciamo che in questo animato simposio taluni si interessino, oltre alla dinamica delle gambe, al moto degli astri.
Immaginiamo di avere tra noi, in così partecipe riunione, eclettici personaggi che in aggiunta alla podistica passione, abbiano anche il pallino dell'osservazione cosmica (io ne conosco alcuni che per meglio osservar le stelle sono arrivati ad autocostruirsi grandi telescopi newtoniani).

Ebbene agli entusiasti “scientofili” (ma anche agli agnostici) consiglio questo libro:
“LA GRANDE AVVENTURA DELL'UNIVERSO”  di Lucy & Stephen Hawking
Ed. Mondadori p. 687 .


È una trilogia di romanzi scientifico-divulgativi che trattano dell'origine della materia, della formazione dell'universo, delle galassie, delle stelle, dei pianeti e della vita.
Lo stile è da fantascienza e le trame narrative sono adatte ad una lettura per ragazzi (fascia 11-15 anni). Non si tratta però di banale letteratura avventurosa per ragazzini, anzi.
I tre romanzi raccolti nel volume sono scritti dallo scienziato Stephen Hawking insieme alla figlia divulgatrice scientifica Lucy (lui è invalidato da una grave malattia e comunica tramite un sintetizzatore vocale). Sono sì racconti per ragazzi ma scritti con il rigore scientifico di uno tra i più importanti cosmologi del mondo, nonché insigne matematico, astrofisico, ricercatore e docente universitario. E ci vuole davvero del genio per spiegare e far comprendere anche ai ragazzini i fenomeni fisici, le leggi matematiche e le complesse dinamiche che governano l'universo.

Devo dire che anche per me, non più adolescente, è stata una lettura affascinate. Mai mi sono stati spiegati così bene dei complicati concetti scientifici; mai ho trovato di così facile comprensione argomenti tanto complessi.
È proprio vero che è facile parlare difficile... mediocremente; il difficile è invece spiegare facilmente la complessità.

Non siate spaventati dalla mole del libro: le avventure dei ragazzini che viaggiano nel cosmo si leggono velocemente e divertono; le numerose tavole scientifiche/tecniche a corredo sono molto interessanti, ottimamente composte e chiare; sarete infine affascinati dalle tante magnifiche fotografie a colori di pianeti, stelle, galassie, nebulose e imprese spaziali.
Personalmente ho trovato il libro così interessante che, appena avanzerò i 22 Euro per il suo acquisto (quello letto era a prestito), lo metterò nella mia libreria vicino ai manuali di frequente consultazione.

Insomma consiglio questa lettura a tutti: ai già appassionati di astronomia; a chi non la conosce ma ne è incuriosito; a coloro che, quando capita di correre sotto la volta stellata, di tanto in tanto si domandano: dove andiamo? da dove veniamo? chi siamo?

Buone letture a tutti. study
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mar 05 Lug 2016, 12:51

Ecco i libri, in ordine cronologico e con le relative valutazioni, che ho letto dall'inizio dell'anno:

1.-  Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2.-  José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3.-  Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
4.-  Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5.-  Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6.-  Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7.-  John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8.-  Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9.-  Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10.-  Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11.-  Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12.-  Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13.-  Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14.-  Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15.-  Ettore Petrolini - MODESTIA A PARTE… **
16.-  Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17.-  Marco Patucchi - MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613
18.-  Alice Munro - USCIRNE VIVI ***
19.-  Francesco Piccolo - IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI ****
20.-  Garth Stein - L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69111
21.-  Milan Kundera - L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE ****
22.-  Lucy & Stephen Hawking - LA GRANDE AVVENTURA DELL'UNIVERSO ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69160
23.-  Venedíkt Eroféev - MOSCA SULLA VODKA *****

Buone letture a tutti. study
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da -francesco- il Gio 07 Lug 2016, 14:09

Ecco i miei
1 Carne e Sangue Patricia Cornwell *
2 L'avvocato canaglia John Grisham **
3 Open Andre Agassi ***
4 Il Commissario Bordelli Marco Vichi **
5 Il nuovo venuto Marco Vichi **
6 Non avevo capito niente Diego De Silva ****
7 Una brutta faccenda Marco Vichi *
8 L'incanto delle sirene Gianni Biondillo ***
9 Mia suocera beve Diego De Silva **
10 La moglie perfetta Roberto Costantini ***
11 Voglio guardare Diego De Silva *
12 Da un'altra carne Diego De Silva *
13 Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo ***
14 La battaglia navale Marco Malvaldi ****
15 Di rabbia e di vento Alessandro Robecchi ***
16 Questa non è una canzone d'amore Alessandro Robecchi ***
17 Dove sei stanotte Alessandro Robecchi ***
18 La spia inglese Daniel De Silva **
19 Lo sguardo della farfalla Mario Baudino *
20 L'altro capo del filo Andrea Camilleri **
21 Il calcio in giallo AA.VV. (Manzini, Malvaldi, Recami, Savatteri, Gimenez Bartlett) **
22 Vacanze in giallo AA.VV. (Manzini, Malvaldi, Recami, Savatteri, Gimenez Bartlett) **
23 Morte di un ex tappezziere Francesco Recami **
24 L'infinito tra parentesi Marco Malvaldi **
avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Gio 07 Lug 2016, 15:05

Ciao Francesco,

che bella lista! Corri poco ma leggi tanto. Sarebbe meglio fare bene e in abbondanza entrambe le cose ma, alla fin fine, anche scorrere le ore libere leggendo è pur sempre un'ottima cosa.

Ho notato che hai letto ben tre libri di Alessandro Robecchi. Io anni fa, quando lavorava a RADIO POPOLARE, seguivo molto questo personaggio. Allora, eravamo se non ricordo male verso la fine degli anni 90, da quell'emittente (so che ora trasmette anche a Roma) l'Alessandro teneva, quotidianamente di primo mattino, una rubrica satirica. L'ho ascoltato, divertendomi, per qualche anno; poi però finì con l'annoiarmi perché la sua satira era diventata di maniera, troppo a senso unico, ripetitiva, prevedibile e quindi inefficace.
Apprendo ora dalla tua lista che Robecchi ha scritto diversi libri. Tu come li hai trovati? E dimmi caro Francesco, ora che conosci un poco i miei gusti, me li consiglieresti?
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da -francesco- il Gio 07 Lug 2016, 16:17

A me il protagonista principale (Carlo Monterossi) è piaciuto parecchio. In qualche modo (alla lontana) ci rivedo l'Adamsberg della Vargas. Però non te li consiglierei. Al limite puoi provare"Dove sei stanotte". E' forse il più riuscito dei tre.

avatar
-francesco-
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1421
Data d'iscrizione : 12.04.13
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da Pattyrun il Gio 07 Lug 2016, 18:57

Io sto leggendo... Vincere sporco di Brad Gilbert e Jamison Smile Smile
avatar
Pattyrun
New Entry
New Entry

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 06.07.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Ven 08 Lug 2016, 14:21

-francesco- ha scritto:A me il protagonista principale (Carlo Monterossi) è piaciuto parecchio. In qualche modo (alla lontana) ci rivedo l'Adamsberg della Vargas. Però non te li consiglierei. Al limite puoi provare"Dove sei stanotte". E' forse il più riuscito dei tre.
Ciao Francesco,
ti prendo in parola.
Anche alcune recensioni dei libri di Robecchi non mi hanno entusiasmato.
Del resto io do ragione a quel detto delle mie parti che recita:
« Ogni ofelè al fa el so mestè. »
L' « ofelè » è colui che fa le “ofelle”, cioè dei tipici dolci della pasticceria lombarda. Quella massima va dunque intesa come: « Ogni pasticcere faccia bene il suo mestiere » .
Vale a dire che per scrivere buoni libri ci vuole arte.

Oggi tutti scrivono libri: calciatori, atleti, attori, cantanti, cuochi, couturier, politici. Salvo rare eccezioni (Primo Levi era un chimico, Jack London fece mille mestieri, Celine era un medico, Gadda faceva l'ingegnere) e se escludiamo l'editoria scientifica o specialistica, sono davvero pochi i bei libri scritti da chi fa altro mestiere.
Io poi sono piuttosto diffidente verso i cosiddetti best seller (per intenderci quelli alla Fabio Volo) spinti dal battage pubblicitario, quelli con gli autori sempre in TV, quelli esposti come qualunque "merce" sugli scaffali del supermercato accanto a profumi e cosmetici. Preferisco i long seller (Eco, Camilleri, Tamaro, ma anche Simenon, Agatha Christie, Haminway, Marquez, Tolstoj, Collodi, Dickens); oppure amo avventurarmi nella letteratura “sconosciuta”, quella di autori “strani”, quella che usa linguaggi immaginifici e stili inconsueti.
Per esempio mi ha affascinato (e te la consiglio) la recente lettura di “MOSCA SULLA VODKA” scritto da Erofeev Venedikt. Si tratta di un monologo autobiografico di un alcolista vissuto in epoca sovietica.  Erofeev fu una specie di Bukowski russo ma, secondo me, più vero, più intenso, drammatico e commovente. Un "senza tetto" che, vivendo per strada da barbone, ebbe la forza di scrivere la sua odissea alcolica: una metaforica denuncia, ironica e feroce dell'assurdo sistema sovietico. Uno scritto del dissenso che sotto forma di "samizdat", passando clandestinamente di mano in mano, senza alcuna pubblicità divenne, nell'URSS di quel tempo, un vero best seller.
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Ven 05 Ago 2016, 07:07

Ecco i libri, in ordine cronologico e con le relative valutazioni, che ho letto dall'inizio dell'anno:

1. -  Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2. -  José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3. -  Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
http://runnersitalia.forumsclub.com/t1307-corsa-terza-eta#67097
4. -  Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5. -  Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6. -  Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7. -  John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8. -  Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9. -  Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10. -  Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11. -  Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12. -  Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13. -  Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14. -  Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15. -  Ettore Petrolini - MODESTIA A PARTE… **
16. -  Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17. -  Marco Patucchi - MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613
18. -  Alice Munro - USCIRNE VIVI ***
19. -  Francesco Piccolo - IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI ****
20. -  Garth Stein - L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69111
21. -  Milan Kundera - L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE ****
22. -  Lucy & Stephen Hawking - LA GRANDE AVVENTURA DELL'UNIVERSO ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69160
23. -  Venedíkt Eroféev - MOSCA SULLA VODKA ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69210
24. -  Giuseppe Poderali - IL SOGNO DEL MARATONETA  ** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p90-read-run#69341
25. -  Joseph Conrad - IL CASO  ***

Buone letture a tutti. study
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mer 07 Set 2016, 08:02

Scorrono i giorni, i mesi, i chilometri corsi e...
i libri letti. study
Ecco i libri, in ordine cronologico e con le relative valutazioni, che ho letto dall'inizio dell'anno:

1. -  Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2. -  José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3. -  Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
http://runnersitalia.forumsclub.com/t1307-corsa-terza-eta#67097
4. -  Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5. -  Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6. -  Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7. -  John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8. -  Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9. -  Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10. -  Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11. -  Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12. -  Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13. -  Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14. -  Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15. -  Ettore Petrolini - MODESTIA A PARTE… **
16. -  Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17. -  Marco Patucchi - MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613
18. -  Alice Munro - USCIRNE VIVI ***
19. -  Francesco Piccolo - IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI ****
20. -  Garth Stein - L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69111
21. -  Milan Kundera - L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE ****
22. -  Lucy & Stephen Hawking - LA GRANDE AVVENTURA DELL'UNIVERSO ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69160
23. -  Venedíkt Eroféev - MOSCA SULLA VODKA ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69210
24. -  Giuseppe Poderali - IL SOGNO DEL MARATONETA  ** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p90-read-run#69341
25. -  Joseph Conrad - IL CASO  ***
26. -  Mordecai Richler - LA VERSIONE DI BARNEY ***
27. -  Raul Rossetti - SCHIENA DI VETRO **

Buone corse e letture a tutti.
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da castoro il Mer 07 Set 2016, 16:44

complimenti davvero Zivago  Cool

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
avatar
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 44
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mar 04 Ott 2016, 14:03

Il libro che segnalo potrebbe interessare i frequentatori del forum che amano gli animali. In particolare lo consiglio alla nostra differentgear/Eliana che, come sappiamo, vuole tanto bene ai cani.
Si tratta di:
“L'UOMO E IL CANE” - romanzo breve di Carlo Cassola - Ed. Rizzoli - pag. 127.
-
È un libricino di facile e veloce lettura, che narra la commovente storia di un “bastardino” vagante alla disperata ricerca di un padrone. Attraverso le vicissitudini del cane Jack, l'autore spiega, in forma di parabola, il rapporto tra uomo e cane.

Al cane non importa nulla della sua libertà; non teme la sottomissione ad un padrone buono o cattivo che sia; non chiede neppure di essere ricompensato per l'assoluto asservimento a cui è disposto. Per Jack vivere senza un padrone è inconcepibile. Che cane può mai essere senza un padrone ? A lui non importa altro che trovare una casa e dei padroni e (non vi dirò come) alla fine troverà quel che cerca.
Anche la peggior “vita da cani” che l'uomo possa fargli fare, per lui va bene. Seppur bastonato e tenuto alla catena lui amerà sempre il suo padrone; basta una zuppa e, semmai, una carezza ogni tanto per renderlo incondizionatamente riconoscente e fedele fino alla morte.
-
« I cani, se lo vuoi sapere, aspirano tutti ad avere un padrone. Cani che amino la libertà più del padrone non se ne sono ancora visti. Anche se il padrone fa fare loro una cattiva vita. Per esempio, se li tiene a catena… » pag. 24

Certo gli uomini, i padroni, non sono tutti uguali: ce n'è di buoni, di cattivi, di indifferenti. Tutti, in un modo o nell'altro, si servono del cane: per utilità, per bisogno di affetto, o semplicemente per vezzo.
E tuttavia anche l'uomo è affine al cane: tanti uomini, come i cani, non tengono molto alla loro libertà. Anche gli uomini (la storia dell'umanità ce lo insegna) hanno un innato spirito gregario. La maggior parte almeno, sono come gli animali domestici, non apprezzano la libertà, la guardano con diffidenza, non sanno cosa farsene; preferiscono affidarsi a un padrone o a un capo che, sollevandoli dalle responsabilità, li comanda e dice loro cosa fare.

Comunque, volendo prescindere dalle considerazione filosofico-morali, il libro si presta bene ad essere letto anche come una bella favola.
Ai giovani genitori che amano affabulare storie di animali con propri bambini consiglio di leggere loro (in alternativa alla TV e al tablet) questa edificante e commovente storia del povero cane Jack. Io, da nonno, appena i miei nipoti saranno in età scolare, lo farò sicuramente.
Buone letture a tutti. study
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da aroldo74 il Mar 04 Ott 2016, 22:36

zivago ha scritto:......tanti uomini, come i cani, non tengono molto alla loro libertà. Anche gli uomini (la storia dell'umanità ce lo insegna) hanno un innato spirito gregario. La maggior parte almeno, sono come gli animali domestici, non apprezzano la libertà, la guardano con diffidenza, non sanno cosa farsene; preferiscono affidarsi a un padrone o a un capo che, sollevandoli dalle responsabilità, li comanda e dice loro cosa fare....

Quanto è vera questa cosa. Purtroppo nessuno ci insegna a non vivere da cani. Il bello è che neppure ce ne rendiamo conto. Sad Sad
avatar
aroldo74
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1423
Data d'iscrizione : 14.04.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mer 05 Ott 2016, 13:30

Ecco i libri che ho letto dall'inizio dell'anno: in ordine cronologico e valutati da 1 (*) a 5 (*****) .

1. -  Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2. -  José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3. -  Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
http://runnersitalia.forumsclub.com/t1307-corsa-terza-eta#67097
4. -  Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5. -  Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6. -  Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7. -  John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8. -  Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9. -  Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10. -  Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11. -   Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12. -  Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13. -  Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14. -  Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15. -  Ettore Petrolini - MODESTIA A PARTE… **
16. -  Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17. -  Marco Patucchi - MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613
18. -  Alice Munro - USCIRNE VIVI ***
19. -  Francesco Piccolo - IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI ****
20. -  Garth Stein - L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69111
21. -  Milan Kundera - L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE ****
22. -  Lucy & Stephen Hawking - LA GRANDE AVVENTURA DELL'UNIVERSO ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69160
23. -  Venedíkt Eroféev - MOSCA SULLA VODKA ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69210
24. -  Giuseppe Poderali - IL SOGNO DEL MARATONETA  ** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p90-read-run#69341
25. -  Joseph Conrad - IL CASO  ***
26. -  Mordecai Richler - LA VERSIONE DI BARNEY ***
27. -  Raul Rossetti - SCHIENA DI VETRO **
28. -  Carlo Cassola - L'UOMO E IL CANE ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69852
29. -  Charles Chaplin - LA MIA AUTOBIOGRAFIA ****
- - - - -
Tempo fa questo forum era pieno di statistiche, classifiche e grafici di ogni genere.
Ce n'erano sugli argomenti trattati; sul numero e la distribuzione degli accessi al sito; sull'attività di questo o quell'utente; sui chilometri corsi e le gare fatte; su altri interessanti argomenti più o meno vicini al nostro sport.
Ora tutto sembra essersi bloccato e per il forum (inteso come spazio di interazione e approfondimento) non è un buon segno.
Io insisto ancora (titubante) con questa tabellina dei libri letti e qualche (spero gradita) recensione.
Per ora va così… poi si vedrà.
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da simpep il Ven 07 Ott 2016, 14:54

Zivago. Mi sono sentito un po' chiamato in causa.
Non sto scrivendo sul forum, ma, anche se velocemente, vi seguo almeno quotidianamente.
Diciamo che temporaneamente ho dirottato un po di tempo e di energie in altre attività.
Sono fermo-fermissimo anche con le corsette.
Tuttavia nella mia testa è solo un periodo di sospensione.
Un saluto a tutti e a presto >sim


_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Lun 31 Ott 2016, 19:01

Come ogni fine mese elenco i libri che ho letto dall'inizio dell'anno: in ordine cronologico e valutati da 1 (*) a 5 (*****) .

1. -  Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2. -  José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3. -  Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
http://runnersitalia.forumsclub.com/t1307-corsa-terza-eta#67097
4. -  Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5. -  Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6. -  Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7. -  John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8. -  Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9. -  Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10. -  Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11. -  Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12. -  Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13. -  Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14. -  Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15. -  Ettore Petrolini - MODESTIA A PARTE… **
16. -  Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17. -  Marco Patucchi - MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613
18. -  Alice Munro - USCIRNE VIVI ***
19. -  Francesco Piccolo - IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI ****
20. -  Garth Stein - L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69111
21. -  Milan Kundera - L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE ****
22. -  Lucy & Stephen Hawking - LA GRANDE AVVENTURA DELL'UNIVERSO ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69160
23. -  Venedíkt Eroféev - MOSCA SULLA VODKA ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69210
24. -  Giuseppe Poderali - IL SOGNO DEL MARATONETA  ** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p90-read-run#69341
25. -  Joseph Conrad - IL CASO  ***
26. -  Mordecai Richler - LA VERSIONE DI BARNEY ***
27. -  Raul Rossetti - SCHIENA DI VETRO **
28. -  Carlo Cassola - L'UOMO E IL CANE ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69852
29. -  Charles Chaplin - LA MIA AUTOBIOGRAFIA ****
30. -  Nikolaj Gogol' - LE VEGLIE ALLA FATTORIA DIKANKA ***
31. -  James Baldwin - LA PROSSIMA VOLTA IL FUOCO **** http://runnersitalia.forumsclub.com/t1182-capita-anche-questo#70018
32. -  Ernesto Sábato - PRIMA DELLA FINE: racconto di un secolo. ***
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Mar 29 Nov 2016, 15:37

Eccoci alle recensioni di fine mese. Vi annoio? Uhm… spero di no.

Questo mese ho letto quattro libri. Nei mesi autunnali/invernali dedico più tempo alla lettura. Nella mia famiglia abbiamo conservato la vecchia (e sana) abitudine contadina di cenare presto la sera. Nei mesi che fa buio presto ci mettiamo a tavola verso le 19, a volte anche alle 18:30 ; ci rimangono così, prima di dormire, 3-4 ore di relax. Solitamente passiamo questo tempo in lettura, a meno che la TV non dia qualche “filmone” imperdibile.

Del libro “CORRERE” di Jean Echenoz - Ed. Adelphi - pag. 148 vi ho già parlato in altra occasione: http://runnersitalia.forumsclub.com/t867p780-come-ci-alleniamo-adesso#70318
Aggiungo solo che è una piacevole e facile lettura che si può concludere in 2-3 ore. Nondimeno la storia è interessantissima: racconta, in forma di romanzo, di un ragazzo cecoslovacco povero e per nulla incline al praticare sport che, costretto dalle circostanze (lavorava in una fabbrica di scarpe sportive), gli tocca mettersi a correre. Col tempo poi si appassiona e contro ogni schema di allenamento, tecnica e stile, diventa il più grande fondista di tutti i tempi.
…..

Ho poi letto questi due libri che parlano di America:
“IN CERCA DI GUAI” di Mark Twain - Ed. Adelhi - pag. 532
“LA STRADA: diari di un vagabondo” - di Jack london - Ed. Castelvecchi – pag. 261

Li ho scelti per cercare di capire cosa sta succedendo negli Stati Uniti: le tensioni razziali, la violenza dovuta al generalizzato possesso di armi, il puritanesimo fanatico, l'individualismo estremo, l'elezione a Presidente di un reazionario come Donald Trump.
Questi libri però non parlano dell'America di oggi: parlano di come si formò e poi crebbe quello stato federale tra la metà dell'800 e l'inizio del '900.
Parlano dell'America profonda dei pionieri, di uomini pronti a tutto per conquistare nuovi territori, riscattarsi dalla povertà, liberarsi da antiche subalternità.
Con stile diverso, ma similare interpretazione, Mark Twain (quello di Tom Sawyer e Huckleberry Finn) e Jack London (quello del “Richiamo della foresta”) raccontano come è andata a formarsi nei nordamericani una mentalità che tutt'oggi persiste .
Sono due storie, in buona parte autobiografiche, di lunghi viaggi attraverso il continente.
Twain parte da St. Joseph (Missisipi) attraversa in diligenza tutto il mid-west fino ad arrivare a San Francisco e poi alle Isole Hawaii; durante il viaggio fa esperienze di cacciatore, esploratore, minatore e corrispondente di giornale.
London, percorre il continente in senso inverso viaggiando da "hobo" (disoccupato vagabondante) salendo clandestinamente sui treni merci transcontinentali: da ovest a est, da San Francisco fino al New England.
Entrambi dai loro viaggi riportano la descrizione di ambienti e situazioni tipiche: di gente rude e fiera di far parte della schiera degli uomini forti; molto individualista ambiziosa bramosa di arricchimento; fiduciosa nella superiorità della forza; razzista nei confronti dei nativi e dei negri ma anche verso i non WASP (White Anglo-Saxon Protestant); molto patriottica e bigotta; sdegnosa verso gli infelici, i malati, i sofferenti, i vecchi, gli storpi e poveri che, « se volessero lavorare, potrebbero star meglio ».
Insomma Mark Twain e Jack London già un secolo fa ci raccontavano, con grande arte narrativa (Twain in modo scanzonato e ironico, London in tono di denuncia sociale), come ancora oggi è in gran parte l'America del Nord.
Devo dire che io ho capito di più dell'America e della sua gente leggendo queste pagine scritte da romanzieri di cent'anni fa; che da radio, televisione, web e giornali di oggi pieni di analisi, disamine, elzeviri e arzigogoli su “dove sta andando l'America” (e noi con essa).
…..

Infine spendo qualche parola su un libro che mi ha sorpreso per la freschezza e la bravura dell'autrice:
“STORIA UMANA DELLA MATEMATICA” di Chiara Valerio – Ed. Einaudi – pag. 166
È una raccolta di sette racconti legati alla vita e al lavoro di sei grandi matematici, più un settimo (l'autrice stessa che è Dottore in Matematica) ora convertita alla letteratura.
Nel libro non si trovano formule e dimostrazioni matematiche, ma storie personali che fanno capire quanto l'astrazione matematica (e geometrica) sia parte del “sentire umano”. Aneddoti sulla vita e gli studi di Pierre-Simon Laplace, Mauro Picone, Norbert Wiener, Lev Landau, Farkas Bolyai, Galileo, Newton associano il “numerare” con le umane situazioni di vita, morte e amore.
Nell'autobiografico racconto dell'autrice si intrecciano passioni matematiche e letterarie: il contare e il raccontare. Chiara Valerio spiega quanto nell'esser umano coincidano razionalità e sentimento, quanto questi due connotati umani vanno insieme perché: « L’intelligenza è una forma d’amore » .
Concludo facendo un aggancio al running. Il nostro sport, lo sapete, è molto legato alla misura del tempo; quindi dal libro mi sono annotato questa frase:
«Ti amerò per tutta l'estate» suona di gran lunga più convincente di «per tutta la vita» e, soprattutto, molto più lungo. »... (provate a sostituire "Ti amerò" con "Correrò" Very Happy )

Buone letture a tutti. study
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Gio 01 Dic 2016, 08:25

Ecco i libri che ho letto dall'inizio dell'anno: in ordine cronologico e valutati da 1 (*) a 5 (*****) .

1. -  Joseph Ernest Renan - VITA DI GESÙ ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p150-che-libro-stai-leggendo#66989
2. -  José Luis Peixoto - IL CIMITERO DEI PIANOFORTI ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p60-read-run#67433
3. -  Massimo Fini - RAGAZZI: storia di una vecchiaia **
http://runnersitalia.forumsclub.com/t1307-corsa-terza-eta#67097
4. -  Giovanni Berlinguer - LE MIE PULCI ***
5. -  Jón Kalman Stefánsson - LUCE D'ESTATE ED È SUBITO NOTTE *****
6. -  Elisabeth Arnoulx De Pirey - DE GASPERI *
7. -  John Irving - PREGHIERA PER UN AMICO ****
8. -  Jorge Amado - TEMPI DIFFICILI *
9. -  Domenico Flavio Ronzoni - LAMBRO. Acque di Brianza *
10. -  Giorgio Bassani - GLI OCCHIALI D'ORO ***
11. -  Albert Camus - IL PRIMO UOMO *****
12. -  Sandro Onofri - REGISTRO DI CLASSE ***
13. -  Carlo Collodi (Lorenzini) - LE AVVENTURE DI PINOCCHIO *****
14. -  Bill Bryson - UNA PASSEGGIATA NEI BOSCHI *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#68543
15. -  Ettore Petrolini - MODESTIA A PARTE… **
16. -  Corrado Alvaro - GENTE IN ASPROMONTE *****
17. -  Marco Patucchi - MARATONETI. Storie di corse e corridori *** http://runnersitalia.forumsclub.com/t131p30-perche-corri#68613
18. -  Alice Munro - USCIRNE VIVI ***
19. -  Francesco Piccolo - IL DESIDERIO DI ESSERE COME TUTTI ****
20. -  Garth Stein - L'ARTE DI CORRERE SOTTO LA PIOGGIA ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69111
21. -  Milan Kundera - L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE ****
22. -  Lucy & Stephen Hawking - LA GRANDE AVVENTURA DELL'UNIVERSO ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69160
23. -  Venedíkt Eroféev - MOSCA SULLA VODKA ***** http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69210
24. -  Giuseppe Poderali - IL SOGNO DEL MARATONETA  ** http://runnersitalia.forumsclub.com/t903p90-read-run#69341
25. -  Joseph Conrad - IL CASO  ***
26. -  Mordecai Richler - LA VERSIONE DI BARNEY ***
27. -  Raul Rossetti - SCHIENA DI VETRO **
28. -  Carlo Cassola - L'UOMO E IL CANE ****
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#69852
29. -  Charles Chaplin - LA MIA AUTOBIOGRAFIA ****
30. -  Nikolaj Gogol' - LE VEGLIE ALLA FATTORIA DIKANKA ***
31. -  James Baldwin - LA PROSSIMA VOLTA IL FUOCO **** http://runnersitalia.forumsclub.com/t1182-capita-anche-questo#70018
32. -  Ernesto Sábato - PRIMA DELLA FINE: racconto di un secolo. ***
33. -  Jean Echenoz - CORRERE **
http://runnersitalia.forumsclub.com/t867p780-come-ci-alleniamo-adesso#70318
34. -  Mark Twain - IN CERCA DI GUAI ****
35. -  Jack London - LA STRADA: diari di un vagabondo ****
36. -  Chiara Valerio - STORIA UMANA DELLA MATEMATICA ***
http://runnersitalia.forumsclub.com/t188p180-che-libro-stai-leggendo#70351
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da simpep il Ven 02 Dic 2016, 16:50

"SULL'AMORE" di Jonah Lehrer, La Biblioteca Delle Scienze, 2016
Non l'innamoramento, ne la passione travolgente, ma il mistero di un rapporto che dura anni.
Una bella frase tratta dal libro:
"Il significato della vita è che ha una fine,
il significato dell'amore è che non ce l'ha"

>sim

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
avatar
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 66
Località : Monserrato (Cagliari)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da zivago il Lun 02 Gen 2017, 18:16

Invecchiando (è il mio caso) sempre più spesso riaffiorano alla mente i ricordi della giovinezza. Così, vedendo delle fotografie di amici in vacanza a Marsiglia, sono riandato ad un grande romanzo che mi appassionò quando avevo 11-12 anni.
Scorrendo le immagini della bella Provenza, mi sono fermato su una panoramica del mare davanti a Marsiglia: distinguo un isolotto con castello... lo osservo bene e…
Ma certo! È la sagoma del “Château d'If” !!
Ecco dunque che scatta la reminiscenza. Per associazione collego: Francia → Marsiglia → Castello d'If → IL CONTE DI MONTECRISTO →  Alexandre Dumas e il romanzo che da adolescente tanto mi entusiasmò.

Da principio arrivai a quest'opera non con la lettura ma per "visione".
Era il 1966, da poco in casa nostra era arrivata “la scatola magica”… la televisione. Una delle prime trasmissioni che per settimane ci tenne incollati allo schermo, fu proprio lo sceneggiato a puntate: “IL CONTE DI MONTECRISTO”. L'attore principale era il giovanissimo, bellissimo e tenebroso Andrea Giordana che interpretava Edmond Dantès, il protagonista della storia. Quel personaggio divenne, per mio fratello ed io (ma anche per nostra nonna), un vero mito. “Il Conte” era il nostro eroe vendicatore, il castigatore dei malvagi, colui che fa trionfare il bene sul male. Passammo delle settimane in spasmodica attesa della domenica sera per vedere “sul primo” (a quel tempo c'erano solo due canali Rai) la puntata seguente.
A quello sceneggiato televisivo seguì la mia prima lettura del romanzo di Dumas: era in una versione per ragazzi molto ridotta; più tardi ne lessi un'altra più corposa, ma sempre in riduzione, delle edizioni Reader's Digest . Poi, negli anni della pubertà, considerandomi ormai adulto, accantonai quel genere di letture “per ragazzi”.
Ora invece, ormai ultrasessantenne, sto riscoprendo quella narrativa. Constato che i romanzi di Dumas, Verne, Dickens, Stevenson, London, Twain, Kipling, Salgari, De Amicis, Collodi, Calvino non erano solo rivolti ai ragazzi, anzi, molti non lo erano affatto; proprio come oggi per i romanzi di Tolkien o della Rowling.

Cosicché, l'incappare in una fotografia del Castello d'If, mi ha portato rileggere un romanzo che tanto mi ha coinvolto da ragazzino e che, ancora adesso da anziano, mi ha molto appassionato.
La versione che ho letto ora è integrale e “restaurata” da una nuova ultima traduzione di Margherita Botto:
Alexandre Dumas  IL CONTE DI MONTECRISTO – Ed. Supercoralli Einaudi  pag. 1264

Quando ho ritirato il libro dalla biblioteca il primo impatto con il “volume” è stato, appunto, con il suo ingombro: oltre milleduecento pagine in un unico tomo pesante un chilo e mezzo! L'edizione è senz'altro di pregio: con elegante copertina rigida, buona rilegatura a filo refe, carta di pregio, ottima stampa col bellissimo font “Einaudi Garamond “. Pur considerando che l'Einaudi non ha avuto da pagare i Diritti d'Autore, si può dire che l'edizione vale certamente il suo prezzo di 32 Euro. Ma… Direi che poteva onestamente costare anche 40-42 Euro se divisa in due o tre volumi più maneggevoli. Un romanzo così bello e coinvolgente, di quelli che ti tengono sveglio tutta la notte (a me è capitato) non lo si può leggere sempre al tavolo: con quelle dimensioni e peso è disagevole pure in poltrona, leggerlo a letto è poi scomodissimo.

La mole del libro non deve comunque scoraggiavi. Se decidere di leggere questo romanzo sappiate che Dumas è un affabulatore eccezionale: acchiapperà la vostra curiosità per scoprire “il seguito” di ognuno dei CXVII capitoli; vi immedesimerà nel protagonista; stimolerà il vostro interesse con infiniti colpi di scena, situazioni e personaggi intriganti; vi farà sorridere con buffi episodi e commuovere con vicende penose; con facile prosa piena di frasi ad effetto e stuzzicanti allusioni non vi annoierà mai.
Insomma, “IL CONTE DI MONTECRISTO” è un eccellente feuilleton: uno di qui romanzi che a puntate venivano pubblicati in appendice sui giornali quotidiani o allegati a periodici per “fidelizzare” il lettore: una vecchia forma, spesso più nobile (inizialmente anche “I Promessi sposi” del Manzoni uscì a fascicoli), degli odierni serial, telenovelas, soap opera, fiction e saghe varie. Per questa caratteristica il romanzo, se a grandi linee se ne conosce la trama, potrebbe essere letto anche a spizzichi e bocconi, magari saltando avanti o indietro da un capitolo all'altro. Ogni capitolo, infatti, è un episodio completo e coerente con l'intera storia.
Buone letture a tutti. study

P.S.  Dal libro vi propongo una frase che Edmon Dantes rivolge ad un amico a consolazione dal suo dolore:
« … a questo mondo non non c'è né felicità ne infelicità, c'è il confronto tra queste due condizioni, ecco tutto. Solo chi ha sperimentato la sventura è in grado di di provare la felicità. »

P.P.S.  A pensarci bene c'è da credere che questi grandi scrittori dell'800: Tolstoj, Dostoevskij, Hugo, Dickens, Melville, Poe, Manzoni, Verga ecc. ; oltre al talento letterario avevano anche grande padronanza del "mestiere". Pensare a cosa significa scrivere su foglio con penna e calamaio, centinaia o migliaia di pagine; senza il computer e l'elaboratore di testi, senza il copia e incolla, senza facilità di archiviazione, senza né interoperabilità né web; consultando solo polverosi libri e documenti di non sempre vicine biblioteche.
avatar
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 62
Località : Brianza

Tornare in alto Andare in basso

Re: Che libro stai leggendo?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum